Giornata della Polizia: prove di grande abilità

Per l’occasione si sono presentati tutti i reparti dell’arma. Buona l’adesione della cittadinanza

0
Giornata della Polizia: prove di grande abilità
Agenti della Polstrada. Foto: istarska-policija.gov.hr

Un acquazzone mattutino, tipico della stagione, ha disturbato un po’ la celebrazione della Giornata della Polizia e del suo protettore San Michele, che ricorre il 29 settembre. La manifestazione è iniziata già sabato con la corsa umanitaria, il Memoriale Ivan Todorić, in memoria del poliziotto di Chernizza deceduto in un incidente stradale. Il clou della manifestazione comunque si è avuto ieri, con la Giornata delle porte aperte della Polizia, nel piazzale Carolina e in Molo Fiume, dove si sono presentati i singoli Settori della Questura istriana: Anticrimine, Polstrada, Unità speciale d’intervento, nonché la Polizia marittima. Parallelamente, in Questura si è svolta la donazione di sangue da parte degli agenti.

All’appuntamento di ieri hanno preso parte alcune centinaia di bambini degli asili e delle scuole elementari, che sono rimasti stupiti vedendo le abilità delle forze dell’ordine. In special modo degli agenti dell’Unità speciale, probabilmente l’attrazione più grande della presentazione. Senza nulla togliere al cane poliziotto Duks, già da anni l’incubo degli spacciatori, in quanto sinora ha trovato, o meglio annusato, consistenti quantitativi di droga, in primo luogo di marijuana. “Siamo soddisfatti dell’adesione dei cittadini – ha detto Borislav Vranković, a capo della Polstrada – e soprattutto dei bambini degli asili e delle scuole elementari. Sul nostro stand abbiamo presentato delle nuove attrezzature, che vengono sistemate sui segnali stradali, e che servono per controllare i limiti di velocità delle vetture. Nell’insieme possiamo definire alquanto soddisfacente, per quanto possibile, la situazione nel traffico nel circondario dall’inizio dell’anno.”

Il cane Duk.
Foto: Fredy Poropat

Accanto alla presentazione dei vari settori della Polizia, nel piazzale si è svolta la gara d’abilità dei motociclisti della Polstrada, tutto nell’ambito della 12.esima edizione del Memoriale Šime Buzov, agente della Polstrada della Regione di Spalato e della Dalmazia, che il 26 settembre del 2014 perse la vita in un incidente presso Starigrad (Castelvecchio), mentre si stava dirigendo verso Pola per prendere parte alla gara dei motociclisti della Polizia. “Quest’anno ci sono una trentina di centauri – così l’agente della Polstrada polese, Luka Ritoša -, provenienti da ogni Regione della Croazia. Questo Memoriale negli ultimi tre anni si svolge a Pola e comprende delle prove di abilità dei motociclisti. Tradizionalmente, alla fine della competizione, dopo l’assegnazione dei premi, ossia delle coppe, si terrà la sfilata per le vie della città”.
Interessante, tra l’altro, il fatto che alla gara, per la prima volta ha partecipato la motociclista della Polstrada polese Anita Prgomet Buić, in servizio a Pola dal 2013. “Sono da sempre un’amante delle motociclette – ha detto l’agente -; avuta l’occasione non ci ho pensato su due volte per accettare quest’impiego”.
Ricordiamo che oggi alle 9 è prevista la posa di un corona di fiori ai piedi della Croce centrale nel cimitero cittadino e in seguito di un’altra sul monumento eretto in onore ai Difensori caduti nella Guerra patriottica, in parco Francesco Giuseppe, in Riva. Un’ora più tardi si svolgerà la Santa messa, officiata nella chiesa di San Paolo a Monteparadiso; alle 11.30 una delegazione della Questura istriana sarà ricevuta dal presidente della Regione istriana, Boris Miletić e alle 13 al Centro di Polizia a Valbandon inizierà l’accademia solenne.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display