Fasana. Nuove pensiline alle fermate bus

L’amministrazione comunale ha sostituito anche l’illuminazione pubblica sul lungomare. Ora c’è il Led

La passeggiata lungomare del Centro di Polizia di Valbandon

Aspettare l’autobus, soprattutto per tanto tempo, non è certo una di quelle attività che mettono di buon umore. Se poi piove e tira vento aspettare il pullman è ancora meno piacevole. E non aiuta nemmeno il caldo, soprattutto se mancano le pensiline. Un problema al quale il Comune di Fasana ha finalmente posto rimedio. Nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale ha infatti approvato e ordinato l’installazione di due nuove pensiline alle fermate di Mala Vala a Valbandon e di Surida (dinanzi all’omonimo ristorante). Altre pensiline erano state installate lo scorso anno dopo la completa ricostruzione della regionale Fasana – Pola tra il ponte di Valbandon e lo svincolo per l’Idroscalo e Puntisella.

Le nuove pensiline a Valbandon e….

“L’installazione delle pensiline è costata al Comune circa 60mila kune” ha detto il direttore dell’azienda municipalizzata “Komunalac”, Danijel Ferić, aggiungendo che, adesso, tutte le fermate del bus esistenti sul territorio comunale sono dotate di pensilina. “Nessun residente sarà più costretto ad attendere l’autobus sotto la pioggia o il sole cocente” ha commentato il responsabile della società di proprietà della pubblica amministrazione, aggiungendo che entro breve dovrebbe essere installata ancora una pensilina a Surida, sul lato di strada non di competenza del Comune di Fasana, bensì della Città di Pola. “Nonostante la fermata si trovi oltre i confini del Comune abbiamo comunque deciso di intervenire poiché la stessa è utilizzata dai residenti del nostro Comune” ha spiegato Ferić, il quale ha voluto ricordare che, di recente, lungo la passeggiata lungomare del Centro di Polizia di Valbandon è stata completamente sostituita l’illuminazione pubblica. Tutti i vecchi lampioni, molti non più funzionanti, sono stati sostituiti con luci e lampioni Led a energia solare. L’intervento è costato 200mila kune, che non sono state, però, sufficienti per sostituire tutti i vecchi lampioni. “Ne mancano ancora quattro. Dopodiché, l’intera passeggiata, dal villaggio turistico BiVillage all’Idroscalo, sarà completamente illuminata”, ha spiegato il direttore, che ha poi annunciato la ripresa dei lavori di sistemazione di alcune strade interne al centro abitato di Valbandon, dove è prevista la ricostruzione di via Mala Vala sud e di parte di via Lavanda, Ulika e Dragogna. La sistemazione delle strade è prevista anche a Fasana, dove i lavori interesseranno via Sant’Eliseo, via Matija Vlačić e alcune arterie secondarie nei pressi di via Dignano. Presto dovrebbe poi iniziare la costruzione della strada di collegamento tra la Fasana – Gallesano e il futuro Eco centro della località, la cui apertura al pubblico è attesa entro breve. Ferić ha infatti annunciato che è in corso la pratica di acquisto delle attrezzature. E ancora, entro l’estate il Comune prevede di asfaltare il parcheggio della spiaggia di Valbandon, tra il BiVillage e il Centro di Polizia, dove di recente sono stati ultimati i lavori di costruzione dei nuovi servizi igienici.

…a Surida

Facebook Commenti