Fasana avrà una pescheria

Il Gruppo d’azione costiera «Istarska batana» sosterrà il progetto della «Komunalac» con 195mila kune

L’area del mercato di Fasana

La sua storia è legata al mare e alla pesca. Poco conosciuta in passato, negli ultimi vent’anni in estate si trasforma, diventando uno dei luoghi più frequentati dell’Istria, grazie anche ai suoi magici scorci e alle sue spiagge bagnate da un mare cristallino. Stiamo naturalmente parlando di Fasana, una cittadina, o meglio un antico borgo sospeso tra terra e mare, ma soprattutto tra presente e passato. Seppur orientata al futuro, la piccola perla dell’Istria sud-occidentale è orgogliosa del suo passato e delle sue tradizioni e usanze tutt’ora solidamente radicate nella vita quotidiana dei fasanesi, alcuni dei dei quali ancora oggi vivono e si occupano di pesca, un’attività sostenuta e incentivata sia dall’Ente per il turismo che dall’amministrazione comunale. Nonostante ciò, da ormai alcuni decenni a Fasana non esiste una pescheria. Un’ingiustificata manchevolezza cui il Comune ha voluto porre rimedio. E ci è riuscito. Infatti, Fasana avrà presto una sua pescheria. Lo hanno annunciato in questi giorni i vertici dell’amministrazione comunale, che in una nota informano che il Consiglio d’amministrazione del Gruppo d’azione costiera “Istarska batana” (Batana istriana) ha approvato il progetto “Pescheria Fasana”, dell’azienda municipalizzata “Komunalac”, che nei mesi scorsi aveva risposto all’Avviso pubblico per l’ottenimento di contributi a fondo perduto destinati allo sviluppo di nuove e innovative metodologie di vendita dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. Dal Gruppo d’azione costiera, la municipalizzata fasanese otterrà ben 195mila kune, che saranno utilizzate per l’acquisto di una struttura prefabbricata da trasformare in un punto vendita di prodotti ittici. La struttura sarà installata su una superficie di proprietà del Comune, dove già oggi si trova il mercato comunale. Poiché il valore complessivo del progetto ammonta a 200mila kune, le 5mila kune mancanti saranno stanziate dall’amministrazione comunale.

Reti da pesca nel porticciolo della località

Facebook Commenti