Dignano, Lisignano e Valle “Semplicemente le migliori”

Alla Fiera di Grado (Gradac) assegnati a tre Pro loco istriane i premi speciali per la promozione e l’accoglienza turistica

Morena Smoljan Makragić (Dignano), Sandri Drandić (Valle) e Natali Palko Zirdum (Lisignano)

Premi speciali per la promozione e l’accoglienza turistica assegnati alle Pro loco di Dignano, Lisignano e Valle. A riconoscerne i meriti da lontano è la Fiera turistica di Grado (Gradac), località nella riviera di Makarska, che ha indirizzato la propria tradizionale gratifica denominata “Simply the best” a tre destinatari istriani riconosciuti meritevoli di encomio. “Semplicemente migliori” per la qualità, lo spirito d’inventiva e la creatività dimostrati nel turismo, i nostri tre enti turistici di soggiorno sono stati gratificati dall’Associazione croata delle agenzie di viaggio (UHPA) e dalla rivista turistica “Way to Croatia”, che hanno istituito l’anzidetto premio per i migliori nel turismo ancora nel 2009. La Fiera nell’ambito della quale il premio viene pubblicamente assegnato, chiama a raduno i tour operator di innumerevoli agenzie che prestano ogni tipo di servizio turistico, rappresentanti del settore alberghiero, della ristorazione e degli enti di soggiorno vacanziero. Il “Simply the best”, viene in genere assegnato per 6 categorie, di cui una variabile e cinque fisse per i servizi di ristoro, per gli eventi, le agenzie turistiche, i progetti innovativi e per le persone. Nell’ambito dell’alberghiera e degli eventi si prevedono tre sottocategorie di premiazione. Fa eccezione il riconoscimento per il progetto innovativo che di regola può omaggiare fino a 10 meritevoli. A inoltrare le proposte di candidatura sono le medesime agenzie turistiche, le Pro loco, i giornalisti, i mass media del settore turistico, le imprese, le associazioni e i singoli impegnati nel settore dell’industria dell’ospitalità.
Inoltrate 240 nomination
Per il 2019 sono state inoltrate 240 nomination e assegnati in tutto 40 premi di cui tre all’Istria e tutte per la categoria più apprezzata che riguarda l’innovazione. La Pro loco di Dignano è risultata vincitrice per il progetto “Passaggi nel tempo”, che ha visto collocare installazioni luminose in vari punti dell’abitato (vie, vicoli e piazze), che con effetto di chiaroscuri mirano alla loro rivitalizzazione. Si ricorderà, che l’idea ha voluto prendere spunto dalle attività dell’uomo che hanno conferito carattere al tessuto urbano durante la sua storia: la coltivazione dell’olivo e la produzione dell’olio d’oliva, la coltivazione della vite e la produzione del vino, la tessitura e la produzione di tessuti. E risultata attraente per il visitatore anche la proposta di contenuti offerti dall’ente turistico di soggiorno di Lisignano, ossia “La leggenda di Sissano”, evento tra il sacro e il profano rivolto al recupero della dimensione medievale del paese, improntato sulla messa in scena che riporta alla memoria la storiella del drago crudele di Monte Madonna e delle donzelle che venivano offerte in sacrificio per tenerlo tranquillo. Terza gratifica a pari merito anche per la Pro Loco di Valle che loda l’indubbio valore del Paleoparco acquatico di Mon Perin, adatto ad avventure educative ripercorrendo la storia dei dinosauri. Tra l’altro, piscine a forma di dinosauro, ristorante, bar, servizi igienici, solari, negozio di souvenir sorgono vicino ai reperti fossili risalenti a 130 milioni di anni fa, nascosti sotto la superficie del mare. Ma per l’Istria c’è stato anche dell’altro. A ricevere un quarto premio figura pure Villa Covri di Verteneglio per i tanti contenuti aggiuntivi offerti dal luogo di soggiorno. Detto premio non riguarda le Pro loco, ma gli impianti d’alberghiera.

Facebook Commenti