Dignano inizia il percorso indipendente

Ieri a Palazzo municipale l’ex Klaudio Vitasović ha consegnato i poteri a Edi Pastrovicchio

Ieri a Dignano, a Palazzo municipale, è stato ufficializzato il passaggio dei poteri tra l’amministrazione cittadina uscente e quella entrante, passo sancito dall’esito del voto di domenica scorsa. Dopo anni di gestione dietina – praticamente dalla fondazione negli anni Novanta di quello che era stato originariamente Comune e diventato successivamente Città in termini amministrativi – le redini sono andate in mano all’indipendente Edi Pastrovicchio (sostenuto nella corsa, come si ricorderà, per derivazione dall’Infobip), che nella domenica di voto ha ottenuto il 58,19 p.c. delle preferenze.

 

L’ex sindaco, Klaudio Vitasović, che ha ricoperto l’incarico per ben cinque mandati, si è congratulato con Pastrovicchio per la vittoria conseguita e gli ha augurato successi nel lavoro. Edi Pastrovicchio ha risposto ringraziando degli auguri e ribadendo che nel mandato che si apre si impegnerà per il benessere di tutti gli abitanti del comprensorio e per la crescita del Dignanese. Il passaggio delle competenze si è svolto come previsto dalla Legge sulla consegna dei poteri; alla cerimonia, accanto a Vitasović e Pastrovicchio, hanno presenziato anche il vicesindaco uscente, Enea Codacci, l’attuale vicesindaco in quota CNI (nonché vicesindaco nel precedente mandato), Diriana Delcaro Hrelja, il capufficio del sindaco (nonché candidato sindaco dietino alle Amministrative 2021), Filip Macan, l’assessore al Bilancio e Finanze, Kristina Buršić, l’assessore all’Economia e Progetti UE, Moira Drandić Pauro, l’assessore alle Politiche sociali e Amministrazione generale, Nensi Giachin Marsetič e l’assessore al Sistema comunale, Pianificazione ambientale e affari Patrimoniali, Damir Janko.

La settimana prossima, quindi, la Città di Dignano mette mano a un nuovo capitolo.

Facebook Commenti