Ciak si gira Agenti dell’FBI in azione al Foro e in zona Arena

Fino a venerdì diverse strade e piazze del nucleo storico saranno interdette al traffico veicolare e ai pedoni per questioni di sicurezza. Scene spettacolari in centro

0
Ciak si gira Agenti dell’FBI in azione al Foro e in zona Arena

Attenzione: Pola è sotto l’assedio dell’FBI. Le strade sono chiuse al traffico, le vie sono presidiate dagli agenti speciali. In città si respira un’aria di cospirazione grave e opprimente. Meno male che è solo fiction. Da sabato mattina a Pola si girano alcune riprese di “FBI: International”, una serie televisiva statunitense ideata da Derek Haas e Dick Wolf (il produttore di “Law and Order – i due volti della giustizia”). Si tratta del secondo spin-off della serie “FBI” che viene trasmesso sul canale CBS dal 2021 negli Stati Uniti e in Italia su Rai 2 da gennaio. La trama, ridotta all’essenziale: agenti d’élite dell’International Fly Team dell’FBI con sede a Budapest sono incaricati di localizzare e neutralizzare le minacce contro gli States. Ma in questo caso Pola recita sé stessa e non un’altra città d’Europa come fa di solito. Ecco spiegato il motivo dell’insolita presenza di “spie americane” (i buoni) e “spie straniere” (i cattivi) ed ecco spiegata la presenza di decine e decine di addetti alla sorveglianza, alla regia, alle riprese, alle scenografie, ai costumi, al make-up. Le riprese in città sono prodotte da “Embassy Films”, la società ragusea specializzata in servizi e assistenza logistica alle compagnie di produzioni cinematografiche statunitensi presenti in Croazia, Slovenia, Montenegro, Bosnia ed Erzegovina.

I set di FBI impegnano decine di operatori cinematografici.
Foto: DARIA DEGHENGHI

Pola recita sé stessa
Stando alla Commissione regionale per i film (Istrian Film Commission) che partecipa come intermediaria, Pola sarà teatro dell’ennesimo episodio di spionaggio e controspionaggio ai massimi livelli internazionali e l’FBI interverrà per risolvere il problema e garantire il lieto fine. Il fatto peculiare è che Pola recita sé stessa e non Beirut (come in Clark, serie appena sbarcata su Netflix), Roma o altre città storiche. Come diavolo lo spionaggio abbia messo radici in città, resta un mistero. Per crederci bisogna abbandonarsi al richiamo suadente della fiction. Per le riprese dell’episodio polese ci vorrà una settimana, quella in corso (dal 7 fino al 14 maggio). Per realizzarla dovrebbero trovarsi in città tutti gli attori protagonisti e precisamente Luke Kleintank, Heida Reed, Carter Redwood, Vinessa Vidotto e Christiane Paul. Al cast si uniscono in qualità di attori non protagonisti anche gli interpreti degli altri serial FBI come Zeeko Zaki, Jeremy Sisto, Alana de la Garza, Julian McMahon e Missy Peregrym. “Embassy Films” è nota per aver portato in Croazia le riprese di “Succession” e “Game of Thrones”, mentre a Pola ha girato la serie “Dig” di Gideon Raff, per cui la città si vanta di aver avuto tra i suoi ospiti illustri anche l’attore e doppiatore britannico Jason Isaacs.

Il calendario delle riprese
Ieri mattina il cast ha girato alcune scene poliziesche al Foro e in via Carrara, ma non è tutto. Domani si ricomincia da capo con una serie di inseguimenti in macchina e altre scene d’azione. A turni vi saranno sospensioni della viabilità da un capo all’altro del centro storico. Per non incappare nel labirinto dei divieti di circolazione e delle deviazioni di percorso, si consiglia di avere il mente il seguente calendario delle riprese e delle limitazioni del traffico. Oggi, 10 maggio, i pedoni non avranno accesso ai clivi Paolo Diacono e Stjepan Konzul Istranin dalle 7 alle 14, mentre dalle 15 alle 19 il traffico sarà fermo in via dell’Istria, in via Flavia e in via Dell’anfiteatro e cioè davanti e intorno all’Arena. Mercoledì 11 piazza Port’Aurea sarà off limits per i pedoni dalle 7 alle 11, mentre dalle 7 alle 19 la circolazione dei veicoli ai Giardini e nelle vie Carrara e Zara verrà regolata dalla Polizia. Parti di via Stanković saranno occasionalmente interdette al traffico tra le 14 e le 18. Giovedì 12 l’agenda delle riprese prevede uno stop alla circolazione pedonale in via Kandler e in piazza San Tommaso tra le 7 e le 14, e occasionali chiusure al traffico nelle vie Carrara e Zara dalle 15 alle 19. Venerdì 13 rimarranno interdette al traffico via Tesla (7-14) e le vie Štiglić, Drio la Rena, dei Gladiatori e il Bar Scala (15-19). Infine, sabato mattina, 14 maggio, resterà inaccessibile ai pedoni la Galleria d’arte “Makina” in piazza Capitolina con sbocco al Foro (13-18).

Le comparse si gettano a terra.
Foto: SAŠA MILJEVIĆ/PIXSELL

Il tariffario
Da notare di passaggio che delle riprese cinematografiche ci guadagna qualcosa anche la città in quanto tale. Per avere il diritto di girare a Pola, le troupe televisive impegnate nella produzione di spot pubblicitari, film o sceneggiati devono rispettare il Decreto sui canoni d’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche e quindi versare il dovuto all’amministrazione municipale secondo il nuovo tariffario in vigore dallo scorso dicembre. Per girare un film a Pola si pagano dalle 1.000 kune alle 3.000 kune al giorno a seconda della location (il centro storico è più caro) mentre per riprendere uno spot pubblicitario le case di produzione pagano dalle 3.000 alle 5.000 kune al giorno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display