CI di Gallesano. In mostra le creazioni delle ceramiste

Alla «Armando Capolicchio» esposti fino al 15 luglio i lavori realizzati dalle attiviste. I ringraziamenti dei vertici del sodalizio «a un gruppo affiatato»

Alcune delle attiviste del gruppo con i lavori in ceramica esposti

L’emergenza Coronavirus ha purtroppo scombussolato i piani di molti, anche della Comunità degli Italiani “Armando Capolicchio” di Gallesano, costretta a rinunciare a uno degli appuntamenti più attesti dell’anno: la festa dei Santi Pietro e Paolo, Santi patroni della località. Dopo tanti anni, infatti, per ovvi motivi di sicurezza, i vertici del sodalizio hanno preferito annullare l’evento, solitamente riservato alla presentazione delle attività di ogni singolo gruppo e del bollettino ufficiale della Comunità. I responsabili della “Armando Capolicchio” hanno comunque voluto regalare a soci, amici e simpatizzanti della CI un momento di svago. E così, l’altra sera, alla Comunità degli Italiani di Gallesano è stata inaugurata la mostra dei lavori in ceramica realizzati nei mesi pre-COVID da una decina di attiviste del gruppo di ceramica guidato da Luisa Kumar. Il tutto in tutta sicurezza e nel rispetto delle direttive imposte dall’Unità di crisi della Protezione civile regionale.
La mostra è stata dichiarata ufficialmente aperte dalla presidente della “Armando Capolicchio”, Diriana Delcaro Hrelja, che a nome della CI ha ringraziato in modo particolare la responsabile dei laboratori di ceramica, Luisa Kumer, che “con amore e dedizione riesce a trasmettere la sua passione anche alle attiviste del gruppo, che non hanno mai perso un giorno di lezione”.
Naturalmente, la presidente ha ringraziato anche le attiviste, definite da Diriana Delcaro “un gruppo affiatato e pronto a qualsiasi sfida”. Dichiarata ufficialmente aperta la mostra, ai presenti non è rimasto altro che immergersi e ammirare i capolavori realizzati dalle attiviste del gruppo, che hanno esposto una quarantina di oggetti sia moderni che rustici, come orologi a muro, targhette con numeri civici, brocche, vasi, piatti e piattini e altri accessori e utensili da cucina. La mostra può essere visitata fino al 15 luglio il lunedì dalle ore 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 20.30 e il mercoledì e il venerdì dalle 17.30 alle 20.30.

Facebook Commenti