Brioni. Angolo di paradiso

Le Giornate delle porte aperte del Parco nazionale sono un’ottima occasione per visitare l’isola maggiore. Lo scorso weekend hanno fatto registrare il tutto esaurito

L’elefante indiano Lanka, sull’isola dal 1972, la star assoluta di Brioni Maggiore

Una giornata alle Brioni. E perchè no? La maggior parte di noi le ha visitate nell’ambito di gite scolastiche, indubbiamente qualcuno vi è stato anche più volte. Passare una giornata al Parco nazionale delle Brioni è sempre una buona idea. Sia per la natura intatta, che per l’aria fresca. Ma quest’arcipelago situato a sud-ovest dell’Istria è molto di più: natura, ma anche storia. Accanto alle bellezze naturali, al Parco safari, al Giardino mediterraneo, vi si possono visitare numerose mostre, come quella dedicata al maresciallo Tito, o fare tappa nei musei. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.. Ed è per questo che le isole piacciono: non soltanto nei mesi estivi, ma nell’arco di tutto l’anno. E ora c’è un motivo in più per visitarle… a prezzi scontati.

La coda per l’imbarco

Fino alla fine del mese, il Parco nazionale sarà aperto a tutti i visitatori a prezzi promozionali. Con il bel tempo che dovrebbe protrarsi per ancora qualche settimana, un’occasione da non perdere. I biglietti per la gita su Brioni Maggiore sono scontati del 50 per cento (115 kune), mentre per i bambini fino ai 4 anni d’età la visita è gratuita. La partenza dal molo di Fasana è prevista ogni giorno, alle ore 10, 11.30 e 13.30. Per il ritorno, invece, non ci sono orari fissi: volendo, ci si può fermare fino a sera, o anche pernottare, sempre a prezzi scontati. Con un weekend soleggiato come quello appena trascorso, l’interesse non è mancato: chi ha avuto la fortuna di accappararsi i biglietti, ha potuto godere della bellezza unica di quest’angolo di paradiso.

Posto per tutti
Si è avuta fortuna: e allora domenica si è stati in gita. Puntualmente, alle 10, ci si è imbarcati. Si è atteso, in coda, con tanto di mascherina e, nonostante la lunghissima fila di gente, che si protraeva fino oltre al molo, c’è stato posto per tutti. L’occasione è stata colta soprattutto da famiglie con bambini, ma anche da giovani… e qualche turista. Approdati sull’isola, di corsa a prendere posto sul trenino, per un giro panoramico. Tra prati verdi, un mare azzurro, distese di arbusti e piante aromatiche, con nozioni di storia offerte da parte della guida turistica, si è giunti al Parco safari, tappa che soprattutto i più piccoli hanno atteso con tanta gioia. Mezz’ora di tempo per vederli tutti e scattare qualche foto: se solo ci fosse stata un altro po’ di tempo!

Sul battello c’è posto per tutti

Lanka, l’attrazione principale
Oltre agli animali autoctoni, quali capre, pecore, asini e buoi, nel parco si possono ammirare animali esotici, quali gli struzzi, i lama, le zebre, gli zebù. Quello che è piaciuto di più è stato l’elefante indiano Lanka, giunto alle Brioni nel 1972. Arrivati proprio all’ora di… merenda per Lanka, i visitatori hanno potuto avere qualche informazione in più sull’animale da parte dello staff, e vedere come si ciba questo mammifero. E poi indietro in trenino, alla scoperta degli altri punti visita dell’isola: campi da golf, il castello veneziano e vecchi fabbricati costruiti all’inizio del XX secolo, ai tempi della famiglia austriaca Kupelwieser, ville residenziali, la fortezza austroungarica Tegetthoff, la villa romana di Val Catena, la chiesa di S. Germano…

In trenino per un tour sull’isola

Un tour eco-sostenibile
Per chi invece ha voluto fare un tour privato dell’isola, a disposizione biciclette, monopattini e automobili elettriche da golf, sempre a prezzi scontati. Per un giro alla scoperta delle tracce di dinosauri, del giardino mediterraneo, o dei percorsi panoramici e ciclabili, per un totale relax. Sempre nell’ambito delle Giornate delle porte aperte, fino alla fine di settembre, l’offerta si estenderà anche al ristorante dell’albergo “Neptun”, per un pranzo o dessert a prezzo promozionale, occasione che la maggior parte dei turisti non si è fatta perdere. Rimane ancora una decina di giorni, quindi, per approfittare delle Giornate delle porte aperte e del bel tempo.

I biglietti si possono acquistare direttamente sulla pagina web www.np-brijuni.hr (usando il promo code PROMO9) o nell’ufficio del Parco nazionale in riva a Fasana. Per informazioni e prenotazione biglietti, si può scrivere all’indirizzo e-mail [email protected] o chiamare ai numeri di telefono 052/525-881, 525-882, 525-883, 525-884 ogni giorno dalle 8 alle 19.

Facebook Commenti