Attenzione alle cinture di sicurezza e ai cellulari

La Polstrada polese ritorna in campo, oggi dalle 9 alle 14, per svolgere un’azione preventivo-repressiva volta in primo luogo al controllo dell’uso delle cinture di sicurezza e del cellulare durante la guida. Come reso noto dalla Stradale, nei primi 7 mesi dell’anno, nel comprensorio polese sono state evidenziate 10.275 trasgressioni, di cui 1.546 per il mancato uso della cintura di sicurezza, il che rappresenta un aumento del 34,7 p.c. rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Inoltre, 2.226 conducenti sono stati sorpresi con il cellulare in mano, il che equivale a una crescita del 42,5 p.c. nei confronti del 2020. L’uso delle cinture di sicurezza, ricordato la Questura, rappresenta uno degli elementi più importanti nella tutela dei conducenti e dei passeggeri a bordo delle auto, per cui il Codice stradale ne impone l’uso obbligatorio, anche per i bambini, che devono essere sistemati negli appositi seggiolini. In quanto alle infrazioni per l’uso del cellulare mentre si è al volante, negli ultimi anni è stato evidenziato un considerevole aumento. Si tratta di un comportamento molto pericoloso, in quanto distrae i conducenti, rallentano le loro reazioni mentre si trovano al volante. Si consiglia quindi di usare delle modalità alternative per parlare liberamente alla guida, come il vivavoce e l’auricolare.

Facebook Commenti