Anche «Villa Elisa» tende una mano ai più bisognosi

0
Anche «Villa Elisa» tende una mano ai più bisognosi
Antonio Giudici con lo staff e Natalija Knežević (seduta)

Colletta a favore degli indigenti, sabato mattina, in piazza Primo Maggio. L’occasione è stata l’odierna festa di San Valentino. Gli stand vicino alla fontana sono stati occupati da alcune associazioni e istituzioni socio-sanitarie, come la Società istriana dei non udenti e ipovedenti e la Casa di riposo “Villa Elisa” di Sissano. Così gli anziani, o meglio le anziane che hanno trovato dimora a “Villa Elisa” si sono unite al personale della mensa e alla direzione nella confezione di biscotti e pasticcini da regalare ai polesi in cambio di una piccola donazione a favore degli indigenti assistiti dall’associazione umanitaria “Naš san njihov osmijeh” (Il nostro sogno, il loro sorriso), attiva da una dozzina di anni nella raccolta, nell’acquisto e nella distribuzione di generi alimentari e articoli di largo consumo per l’igiene della casa e della persona alle famiglie che hanno necessità di soccorso. Il titolare di Villa Elisa, Antonio Giudici, ha spiegato i motivi dell’adesione all’iniziativa: “Per quanto anziani in condizioni di salute precaria e difficoltà di ogni genere, i nostri assistiti hanno ancora molto da offrire e possono dare il proprio contributo alla società. Così, sotto la supervisione di Natalija Knežević hanno preparato tutti questi pasticcini da offrire ai passanti in cambio di un piccolo contributo pro indigenti, a propria discrezione”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display