Aeroporto. Un’estate all’insegna della ripresa

Lo scalo di Altura quest’anno punta ad arrivare a 250mila passeggeri. Collegamenti diretti con 40 città europe

Uno degli arrivi di quest’anno all’aeroporto di Altura

Numeri ancora da profondo rosso per l’Aeroporto di Pola nei primi cinque mesi del 2021. Ma era un risultato ampiamente atteso visto il perdurare della pandemia. Tuttavia, l’accelerazione della campagna vaccinale in corso in tutta Europa e i segnali di dinamicità provenienti dalle compagnie aeree per la stagione estiva fanno ben sperare. E anche i vertici dello scalo aeroportuale polese guardano con cauto ottimismo ai prossimi mesi. Raggiungere il record di 770mila passeggeri registrato nel 2019 sarà, però, un’impresa impossibile. Ne è più che consapevole la direttrice dell’aeroporto di Altura Nina Vojnić Žagar, le cui stime per quest’anno parlano di circa 250mila passeggeri. Sebbene i numeri siano decisamente inferiori rispetto al 2019, la responsabile dello scalo istriano si è detta tutto sommato soddisfatta dalle proiezioni. “Finalmente qualcosa si muove intorno all’aeroporto”, ha commentato la direttrice, aggiungendo che la cosa più importante è la ripresa dei voli. Nina Vojnić Žagar ha successivamente rilevato che per rivedere i numeri del 2019 lo scalo aeroportuale di Pola dovrà attendere molto probabilmente il 2024. “Vedremo come reagirà il mercato del trasporto aereo in Europa, il più colpito dall’emergenza Covid” ha detto la direttrice. Vojnić Žagar ha poi annunciato che fino alla fine di settembre gli aerei della Aeroflot, la principale compagnia aerea della Russia collegheranno Pola a Mosca e a San Pietroburgo. A proposito di voli e collegamenti diretti, la responsabile dello scalo non può, però, essere soddisfatta. Rispetto al 2019, quando Pola era collegata con oltre 70 destinazioni, quest’estate, i collegamenti diretti saranno soltanto una quarantina. Tra questi figurano i collegamenti con Berlino, Oslo, Stoccolma, Londra, Vienna, Bruxelles, Amsterdam, Rotterdam, Manchester, Ginevra e altri. “A questi dovrebbero presto aggiungersi alcuni voli dall’Ucraina” ha annunciato Vojnić Žagar, la quale ha, però, spiegato che, nonostante la riprese di diversi voli, bisogna comunque essere cauti e continuare a seguire l’evoluzione della pandemia. Tuttavia, la responsabile dell’Aeroporto di Pola ritiene possibile un prolungamento della stagione turistica e di conseguenza anche di quella dei voli.

Il terminal dell’aeroporto

Facebook Commenti