Aeroporto di Pola, bene ma non benissimo

Il numero dei viaggiatori ha superato quello del 2021, ma è lontano dal record

0
Aeroporto di Pola, bene ma non benissimo
Due velivoli sulla pista dell’aeroporto polese. Foto: SASA MILJEVIC/PIXSELL

Meglio dell’anno scorso, ma molto, molto al di sotto dell’anno da incorniciare 2019, calendario che negli ultimi anni è la cartina tornasole della salute del settore turistico in tutte le sue sfaccettature: presenze, pernottamenti, mercati di provenienza, passeggeri aeroportuali… Ecco, vogliamo parlare proprio di questo specifico segmento.
Vediamo allora il 2019, anno prepandemico che aveva lasciato credere a una crescita vertiginosa di tutti i parametri e che invece era stato la punta del grafico che ora si cerca di riproporre. L’anno scorso il turismo aveva fatto il sorpasso; quest’anno non è stato solo sorpasso ma anche un’accelerazione incredibile.
Dicevamo dell’Aeroscalo. Nel 2019 aveva registrato 771.210 passeggeri in transito. Un anno con i fiocchi. Che lo scalo aeroportuale polese non ha più ripetuto. Nel 2020, infatti, si era fermato a più che modesti 81.918 passeggeri, ma va tenuto conto del fatto che si è trattato dell’anno del lockdown, del tutto chiuso, dell’incertezza. Nel 2021 finalmente si è tornati a sei cifre con 267.139 passeggeri in transito. Il mese migliore era stato agosto, con 91.503 passeggeri (un’ombra, al confronto con l’agosto 2019 e i suoi 175.233 passeggeri).
Non è ancora finito, il 2022, e già si è dimostrato migliore dell’anno precedente. In un certo qual senso si potrebbe dire che quel che è fatto è in barca, perché i mesi del traffico più intenso sono finiti. I dati di cui si dispone sono quelli a tutto agosto. Va detto però che, per quanto soddisfacenti, sarebbero potuti essere migliori, se non fosse stato per i tanti voli “denied” di compagnie low cost. Ritiri un po’ su tutto il mercato, causati in primo luogo per il caro (ma si potrebbe anche dire carissimo) carburante. A tutto agosto l’Aeroscalo ha registrato 304.036 passeggeri in transito. Il mese migliore si è dimostrato luglio, che ha raggiunto quota 101.174 (agosto 95.012, ma comunque tendenzialmente migliore, considerati i 91.503 di agosto 2021). Il fanalino di coda di quest’anno è febbraio (692 passeggeri), ma se si pensa che aprile del 2020 aveva registrato un unico passeggero, viene voglia di assegnare al mese più corto dell’anno una targa d’oro. Vedremo quel che sarà fino alla fine dell’anno, per quanto, come detto, dopo agosto i numeri vanno decrescendo. È chiaro fin da adesso che i risultati del 2019 non saranno sicuramente superati; bisogna accontentarsi di avere fatto meglio dell’anno scorso.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display