A Maurizio Piccinelli le redini della CI di Dignano

Dignano. Seduta costitutiva dell’Assemblea comunitaria. Sendi Karaman eletta a capo della Giunta esecutiva

0
A Maurizio Piccinelli le redini della CI di Dignano
I membri dell’Assemblea e della Giunta del sodalizio dignanese. Foto: DANIELA ROTTA STOILJKOVIĆ

È Maurizio Piccinelli il nuovo presidente dell’Assemblea della Comunità degli Italiani di Dignano e al contempo della stessa CI, che dopo aver ottenuto il maggior numero di voti alla recente consultazione elettorale per il rinnovo dei vertici comunitari, l’altra sera è stato eletto all’unanimità alla seduta costitutiva dell’Assemblea comunitaria, presenti 13 membri su 15. Incoraggiato subito da un caloroso applauso, Piccinelli subentra a Livio Belci e nel suo mandato quadriennale si avvarrà della collaborazione di Fabiana Lajić e Paola Delton, elette alla vicepresidenza, con il sostegno di rispettivamente 13 e 12 consiglieri. Al passaggio delle consegne, Belci ha augurato al suo successore un buon lavoro. “Negli scorsi mandati abbiamo fatto tanto, ma è tempo di dare spazio ai più giovani”, ha detto Belci, confermando la disponibilità ad aiutare la nuova squadra nella realizzazione delle varie iniziative.

Nel corso della seduta eletto pure il Comitato dei garanti, del quale sono entrati a far parte Gianna Fioranti, che avendo ottenuto il maggior numero di voti (12) ne è stata nominata presidente, nonché Cinzia Boljun Papić (9 voti) e Antonio Zuppici (7), in qualità di membri.
La Giunta esecutiva del sodalizio è stata invece affidata a Sendi Karaman, che ha ottenuto 11 preferenze, a differenza di Riccardo Sgagliardi, che ha conseguito soltanto un consenso (una la scheda bianca). Accolta seduta stante pure la proposta della neopresidente delle GE, che ha affidato il Settore Educazione e Istruzione a Fabiana Lajić, il Teatro, Arte e Spettaoli a Manuela Geissa, i Giovani a Lorenzo Biasiol, la Terza età a Riccardo Sgagliardi, lo Sport ad Alda Piccinelli Cetina e la Cultura e Ricerca scientifica al presidente uscente della GE Sandro Manzin, questi ultimi due gli unici membri della GE a non far parte anche dell’Assemblea.
Ricorderemo che, accanto a quelli citati, dell’Assemblea del sodalizio dignanese sono inoltre entrati a far parte Livia Giachin Penava, Bruno Belci, Ester Geissa Đurić, Igor Geissa e Gloria Vale.
Smaltito l’iter elettorale, l’Assemblea si è subito impegnata a favore del bilinguismo visivo e dell’introduzione dello studio della lingua italiana come lingua dell’ambiente sociale nella Scuola elementare di Dignano, la cui sezione italiana, come è stato fatto notare, è l’unica in tutta la Regione a non godere dell’autonomia. Ad affrontare l’argomento sono state Gianna Fioranti ed Ester Geissa Đurić, dalle quali è partita l’iniziativa di rivolgersi alle autorità competenti e in primo luogo alla Città, alla SE e alla Regione in quanto suo fondatore, con una mozione. “La vecchia quardia ci ha sancito questi diritti, contemplati anche nello Statuto cittadino; tocca a noi continuare questo discorso”, ha rilevato Gianna Fioranti.
In chiusura il neopresidente ha annunciato l’imminente festa per il compleanno della CI, il 15 luglio prossimo, che si celebra nella ricorrenza dell’insediamento nella prestigiosa sede di palazzo Bradamante, nel corso della quale nell’Estivo si esibiranno il coretto della scuola, Massimo Piccinelli e Daniele Ferro.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display