Villa di Rovigno. Domani la sagra di Sant’Antonio

Nel fine settimana Villa di Rovigno ospiterà la 29ª edizione della Rassegna del vino, la più longeva in Istria e in Croazia, nonché la 17ª di quella dell’olio d’oliva del territorio, come pure il 7º Festival della «sopa» istriana, il tutto a cura dell’associazione «Agrorovinj»

Il kit per la “sopa”

Nel fine settimana Villa di Rovigno si animerà per la sagra di Sant’Antonio (Antonja) e sarà all’insegna della 29ª edizione della Rassegna del vino (la più longeva in Istria e in tutta la Croazia) e della 17ª di quella dell’olio d’oliva del Rovignese, nonchè del Festival della “sopa” istriana, che arricchirà la manifestazione per il settimo anno consecutivo. S’inizierà sabato con la Rassegna del vino e dell’olio d’oliva, che si potranno degustare a partire dalle 17, sulle note della Replay Band. L’apertura ufficiale è invece in programma alle 18.30, con i discorsi di circostanza, cui farà seguito la cerimonia di conferimento dei premi e dei riconoscimenti ai migliori produttori dell’olio d’oliva. I migliori vini saranno invece premiati alle 20, dopo di che la festa proseguirà con la musica di Luka Bassi.

La scorsa edizione del Festival della “sopa”

Domenica la «sopa»
Il giorno successivo il Festival della “sopa” istriana aprirà alle 13, quando si potrà ammirare pure la mostra di “bocalete”, requisito fondamentale per versare il vino sul pane riscaldato nella brace o sulla griglia. In base alla ricetta tradizionale, a questi due ingredienti, sarà inoltre necessario aggiungere un po’ di pepe e un filo d’olio d’oliva. Alle 14 inizierà il programma musicale del gruppo “Tri deca”, mentre alle 16, dopo i saluti di circostanza, inizierà la gara nella preparazione della “sopa” (nelle categorie istriana e creativa), che vedrà all’opera una dozzina di squadre provenienti da tutta l’Istria. Il programma proseguirà poi con la band “Alfa Time” e la SAC “Stjepan Žiža”, mentre verso le 19 sarà proclamato il vincitore della gara. Seguirà la preparazione della più grande “sopa” istriana, in una “bocaleta” da 20 litri.
Nuova location
Il tradizionale appuntamento di Villa di Rovigno è stato presentato in sede di conferenza stampa dal vicesindaco di Rovigno, nonchè presidente dell’Associazione “Agrorovinj”, Kristijan Damijanić, dal vicepresidente della stessa Associazione, Enrico Cernecca e dal presidente del Comitato locale, Vlado Cvitić, il quale ha invitato i compaesani e i visitatori ad aderire numerosi alla sagra, che un tempo riuniva tutta la famiglia e gli amici attorno alla tavola imbandita.
Quest’anno entrambi gli eventi si svolgeranno sul campo di pallamano, dove sarà allestito un tendone di 650 metri quadrati, dove i visitatori potranno degustare pure varie specialità della cucina locale. Per l’occasione saranno allestite anche delle bancarelle con i migliori prodotti del territorio. A dominare l’ambiente sarà un focolare, dove sarà preparata la “sopa”. L’ingresso alla manifestazione è libero, ma per assaggiare i vini e la “sopa” bisognerà acquistare rispettivamente il bicchiere o la “bocaleta”, al prezzo di 50 kune, partecipando così pure al gioco a premi indetto dagli organizzatori, ossia dall’Associazione “Agrorovinj”, in collaborazione con il Comitato locale e la Confartigianato di Rovigno.

Facebook Commenti