Una doppia festa per Santa Domenica

0
Una doppia festa per Santa Domenica

SANTA DOMENICA | È l’investimento migliore che il Comune di Santa Domenica abbia realizzato negli ultimi anni. Per il sindaco Gianvlado Klarić non ci sono dubbi: l’asilo voluto dal Comune a Vrećari e inaugurato nei giorni scorsi nell’ambito dei festeggiamenti organizzati in occasione del 16 ottobre e della Giornata del Comune, è un’opera estremamente importante. Conosciuta a livello locale con il nome “Šesnajs otobra” (Sedici ottobre), la festa si tiene nella data in cui in passato Santa Domenica d’Albona, centro amministrativo del Comune, ospitava una fiera del bestiame.

Progetto da 5 milioni

“Oggi possiamo dire con orgoglio di avere un asilo funzionale, moderno e bello, che sarà un luogo di gioia e allegria e in cui i nostri bambini trascorreranno momenti piacevoli”, ha detto Klarić pronunciando il suo discorso di circostanza di fronte ai genitori e ad alcuni dei bambini che nei giorni scorsi hanno iniziato a frequentare il nuovo asilo. La tanto attesa struttura, la cui superficie utile è di 490 metri quadrati, ha richiesto un investimento di circa 4,17 milioni di kune, mentre nell’allestimento delle strade d’accesso è stato investito poco meno di mezzo milione di kune. A provvedere ai mezzi è stato il Comune di Santa Domenica tramite un prestito elargito dalla Banca croata per il rinnovo e lo sviluppo (HBOR).

Il terreno della parrocchia

L’asilo è stato costruito sul terreno di proprietà della parrocchia della Santissima Trinità di Santa Domenica d’Albona. I circa 4mila metri quadrati erano stati dati in concessione al Comune dalla Chiesa, ovvero dal Vescovado di Parenzo e Pola, per un periodo di trent’anni. Il sindaco Klarić ha ricordato che la struttura è stata costruita nel periodo tra ottobre 2017 e fine luglio 2018. L’esecuzione dei lavori, su progetto della ditta albonese “Nova projekt”, era affidata alla ditta “Maling” di Albona, mentre a occuparsi della sorveglianza è stata la “Geo Diga”, anche questa un’azienda albonese. L’asilo è stato poi attrezzato dalla ditta “Škrinjica” di Zagabria. I lavori d’allestimento dell’infrastruttura stradale d’accesso sono stati eseguiti dalla “Cesta” di Pola. L’asilo, circondato da un parco giochi di circa mille metri quadrati, può ospitare 72 bambini.

santa domenica giornata 161018 48
Un sogno diventato realtà

La scuola dell’infanzia di Vrećari ospiterà quattro gruppi, tra i quali una sezione nido, per i piccoli fino ai tre anni d’età, mentre le altre tre saranno per i bambini fino all’età prescolare. Sarà operante come una delle strutture dell’ente prescolare “Pjerina Verbanac”, con sede ad Albona, fondata dalle autonomie locali dell’Albonese ossia, Albona, Arsia, Chersano, Pedena e Santa Domenica. I bambini residenti nel comprensorio del Comune di Santa Domenica frequentavano finora le sezioni nel territorio di Albona e la maggior parte di loro veniva iscritta in quella attiva a Vines. “Sono molto felice di essere qui oggi, di fronte a questo bellissimo asilo, che i genitori e i bambini nelle liste d’attesa di questa parte dell’Albonese sognavano da anni”, ha detto nel rivolgersi ai presenti la direttrice del “Pjerina Verbanac”, Irene Smoković, ringraziando tutti coloro i quali hanno contribuito alla realizzazione del progetto.

Il taglio del nastro

A tagliare il nastro è stata Kristina Špodnjak, accompagnata dal marito Ivan e dai loro cinque bambini, Emanuel, Klara, Daniel, Ana e David. Dopo la cerimonia ufficiale, il parroco Mirko Vukšić ha benedetto la struttura. La cerimonia ha compreso un programma degli alunni della Scuola elementare “Vitomir Širola Pajo” e dei bambini di alcune sezioni del “Pjerina Verbanac”, come pure un’esibizione del coro parrocchiale e dei membri della Società artistico-culturale “Rudar” di Arsia.

Ora tocca alla palestra

Il Comune intende ora dedicarsi alla realizzazione del progetto di ampliamento dell’edificio in cui a Santa Domenica d’Albona opera la sede della Scuola elementare “Vitomir Širola Pajo” e alla costruzione della tanto attesa palestra. Lo ha confermato il presidente del Consiglio comunale, Valter Golja, alla tradizionale seduta solenne del Consiglio comunale tenutasi nella sede comunale prima della cerimonia d’inaugurazione dell’asilo. Nel corso della seduta, a nome del Comune si è rivolta ai presenti la vicesindaca Irene Franković. Soffermandosi sugli investimenti comunali, ha rilevato che in tutti i 21 abitati di Santa Domenica si vive bene, mentre l’amministrazione comunale continua a impegnarsi per migliorare l’infrastruttura e per innalzare ulteriormente la qualità della vita, ma anche per permettere lo sviluppo del turismo e delle iniziative avviate nello stesso settore da numerosi abitanti di Santa Domenica.

santa domenica giornata 161018 33
L’auspicato ritorno dei giovani

Irene Franković ha menzionato anche i 60 giovani che percepiscono una borsa di studio del Comune, per i quali si spera che a studi ultimati facciano ritorno a casa. Per quanto riguarda i progetti ancora in corso o appena terminati, entro la fine di ottobre saranno portati a termine i lavori di ricostruzione del sistema di smaltimento delle acque reflue a Stermazio, mentre nei mesi scorsi è stato ricostruito, dopo diversi anni d’attesa, il tratto della strada regionale tra l’incrocio per Vines e Santalezi. Si è trattato di un investimento di 1,1 milione di kune ed è stato realizzato in collaborazione con la Direzione per le strade della Regione istriana. Stando alla vicesindaca, niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza gli sforzi delle amministrazioni precedenti.

Collaborazione… sine qua non

È intervenuta anche Giuseppina Rajko, vicepresidente della Regione istriana, la quale ha augurato a tutti gli abitanti la Giornata del Comune buon compleanno, complimentandosi con l’amministrazione comunale per l’impegno profuso finora per migliorare le condizioni di vita di tutti gli abitanti. Il sindaco di Albona, Valter Glavičić, ha sottolineato l’importanza di investire nei più giovani, mentre il deputato al Sabor Tulio Demetlika, già sindaco di Albona, ha detto che per poter continuare ad avere successo, le realtà istriane dovranno continuare a collaborare l’una con l’altra, ma anche con le istituzioni regionali.

Sagra, funghi, musica…

Il programma della Giornata del Comune di Santa Domenica ha compreso pure la premiazione dei più bei balconi e giardini del territorio, portata avanti dall’Associazione della donne “Mendula”. I vincitori di quest’anno sono Boris Brenčić di Žnjidari, Ida Zahtila di Stepančići e Darija Rondić di Santa Domenica d’Albona. Il centro di quest’ultima ha ospitato nel corso della giornata una sagra nell’ambito della quale si sono presentati con una bancarella di souvenir tipici del territorio anche i fruitori della Casa per i pazienti psichiatrici operante a Santa Domenica d’Albona. Gli spazi della SE “Vitomir Širola Pajo” hanno ospitato la tradizionale mostra di funghi ed erbe spontanee dell’associazione micologica “Martinčica” di Albona. Nelle ore serali si è tenuto anche un programma musicale, con l’esibizione della “Night Express Band” e del “Duo Feniks”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display