Un Avvento ispirato alla tradizione

Presentato il cartellone di una delle più attese manifestazioni dell’anno, che questa volta sarà basato sulla valorizzazione del patrimonio culturale locale, con un programma d’intrattenimento per tutte le età, con musica e spettacoli e una ricca offerta enogastronomica

0
Un Avvento ispirato alla tradizione
Stanislav Briškoski, Odete Sapač, Marko Paliaga, Edita Sošić Blažević e David Flam. Foto: ROBERTA UGRIN

La Sala riunioni del Palazzo municipale ha ospitato la conferenza stampa di presentazione del programma dell’Avvento a Rovigno di quest’anno, con un’identità visiva basata sulla valorizzazione del patrimonio culturale locale, decorazioni luminarie e spettacoli, nonché un programma musicale e d’intrattenimento per tutti i gusti e una ricca offerta enogastronomica.

Tre location
Il programma si svolgerà in tre location dislocate: in piazza Tito e sul lungomare, dove i visitatori potranno degustare le specialità gastronomiche locali e dello street food, che saranno preparate e proposte dai ristoratori locali dal 3 dicembre fino all’8 gennaio dell’anno prossimo, mentre la terza location dell’Avvento sarà il parco adiacente il Duomo di Sant’Eufemia, dove verrà collocato il presepe fatto interamente a mano in dimensioni reali.
Installazioni luminarie innovative renderanno l’acquatorio rovignese uno scenario magico, che offrirà alla cittadinanza e ai numerosi turisti attesi durante il periodo delle festività di fine anno, uno spettacolo unico, ispirato alla tradizione marinara, già a partire dal 27 novembre, giorno in cui sarà accesa la prima candela della corona dell’Avvento, che sarà situata intorno alla fontana nella piazza principale.
Durante l’incontro stampa di presentazione della manifestazione, il sindaco Marko Paliaga ha sottolineato l’ottima collaborazione e una comunità d’intenti tra le istituzioni e gli enti cittadini coinvolti nell’organizzazione dell’Avvento, ossia la Città di Rovigno, il suo Ente turistico, la società alberghiera Maistra, l’Associazione degli imprenditori, l’Ecomuseo Batana, l’Università popolare aperta e tutti coloro che con il proprio contributo s’impegneranno nella realizzazione di un evento di spessore.

«Fuochi d’artificio» ecologici
Per i più giovani torna, dopo la pandemia, anche la pista di pattinaggio in piazza Tito e il Capodanno a mezzogiorno per i più piccoli. Saranno organizzati laboratori educativi e creativi, spettacoli teatrali, il tradizionale Mercatino di Natale di carattere umanitario promosso dalla locale Comunità degli Italiani, e il “Giro natalizio rovignese”, manifestazione sportiva anche questa di carattere umanitario, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. Dal 9 dicembre piazza Tito diventerà il palcoscenico quotidiano per concerti di vari artisti musicali, che andrà avanti fino alla notte di Capodanno, quando a scaldare gli animi in piazza sarà il cantante concittadino Tony Cetinski. Un’altra novità sarà sicuramente lo spettacolo a luci laser del tutto ecologico, che sostituirà i classici fuochi d’artificio nella notte di San Silvestro.
L’intero programma dell’Avvento sarà pubblicato e aggiornato continuamente sul sito internet https://www.rovinjadvent.hr/, con una mappa interattiva consultabile. Accanto al sindaco Paliaga, alla conferenza stampa hanno presenziato la direttrice dell’Ente turistico Odete Sapač, il direttore dell’ufficio marketing della società alberghiera Maistra David Flam, la caposettore per le Attività sociali Edita Sošić Blažević e Stanislav Briškoski, in rappresentanza dell’Associazione degli imprenditori.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display