Un anno di soddisfazioni

Bambini sul palcoscenico per lo spettacolo finale

UMAGO | Calato il sipario su un altro anno scolastico, è tempo di tirare un po’ le somme. È quello che ha fatto anche la Scuola elementare italiana “Galileo Galilei” di Umago, i cui vertici hanno presentato ai tutti i genitori e agli altri interessati i risultati conseguiti degli alunni ai vari conocrsi e alle gare a cui hanno preso parte. L’elenco di tali è veramente notevole e spazia tra tutti i campi dello scibile e delle materie che gli alunni apprendono sui banchi di scuola; di fatto gli allievi hanno partecipato a concorsi artistici come “La strusa de nona“ e “Sulle orme di San Pellegrino“, indetti dalla locale CI “Fulvio Tomizza“, all’Ex Tempore di Salvore e “Dom“ organizzato dalla scuola elementare Fran Alberth di Kamnik, in Slovenia; ai concorsi indetti da UI-UPT e da La Voce del oopolo o Arcobaleno, come “Mamma se avessi un milione“ e le gare di lingua italiana. E poi ancora i concorsi letterari “Fabulando per Gianni Rodari”, “Mailing List Histria“, “Marija e Lina“ il Festival del Istroveneto e quello in lingua croata “Čitanjem do zvijezda“. Ottimi anche i risultati conseguiti alle gare nazionai di matematica “Kolkan bez Granica“ e ai Giochi matematici del Mediterraneo, per non parlare del secondo posto ottenuto al concorso canoro internazionale “In coro per un sogno“, che si è tenuto a Busca (Cuneo). Infine, ma non meno importanti, i piazzamenti conseguiti nell’ambito sportivo ovvero alle gare intercomunali di pallavolo femminile e al meetingi di atletica leggera “Do salti e ‘na corseta“ come pure alle gare regionali di ginnastica artistica e alla rassegna teatrale scolastica Lidrano. Insomma la “Galileo Galilei” ha fatto incetta di medaglie, dimostrando che gli sforzi, l’impegno e la costanza degli alunni e dei loro insegnanti portano a grandissimi risultati e soddisfazioni personali e di tutta la Comunità.

La soddisfazione del direttore

A esprimere quest’immensa soddisfazione è stato lo stesso direttore della scuola Arden Sirotić, il quale si è complimentato con i ragazzi e con tutto il team di insegnanti e dipendenti dell’istituzione, sottolineando il fatto che per ottenere tutti questi risultati è fondamentale la collaborazione con i genitori e con le istituzioni legate al mondo della scuola. Pertanto il suo ringraziamento più sentito è stato rivolto innanzitutto al fondatore, la Città di Umago, per la sensibilità sempre dimostrata nei confronti della scuola e la costante presenza, allo stesso modo sono stati ringraziati l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste, il Ministero per l’Istruzione, l’Agenzia per l’educazione e la formazione di Fiume, in particolar modo le consulenti Patrizia Pitacco e Gianfranca Šuran; un grazie alla collaborazione con Radio Capodistria, TV Capodistria, alla casa editrice Edit, a La Voce del opolo e ad Arcobaleno, a tutte le Comunità degli Italiani dell’Umaghese e all’asilo “Girotondo“, con i quali – ha sottolineato Sirotić – costituiamo un trinomio indispensabile al mantenimento della cultura e della lingua italiana e delle nostre tradizioni su questo territorio. Non sono state meno importanti le collaborazioni con la Famiglia Umaghese di Trieste e con le associazioni attive nell’Umaghese, come la società Nostra infanzia, Ti porgo la mia mano, Gaia e Comunitas. In conclusione di serata il direttore ha augurato ai suoi alunni di godersi il meritato riposo estivo con la speranza di confermare e migliorare ulteriormente i bellissimi risultati ottenuti quest’anno.

Lo spettacolino finale

Dal canto loro, gli alunni della SEI hanno realizzato un simpaticissimo spettacolino finale, portando in scena una rivisitazione in chiave moderna del grande classico “Cappuccetto Rosso“(‘tenti alla nona!), dove infatti il vero pericolo non è costituito dal lupo cattivo, ma dalla tenera nonnina che si aggira per il bosco rimpinzando a suon di panini tutti i giovani che incontra, ritenuti tutti “troppo magri e patiti“. Alle parti recitate si sono alternati anche dei bellissimi e scatenati balli, realizzati dai ragazzi di tutta la verticale. Gli attori e i ballerini sono stati premiati con applausi e gran risate da parte di tutto il pubblico presente.

Facebook Commenti