Umago. Cresce la Scuola media superiore

Nonostante le difficoltà iniziali, dovute all’emergenza sanitaria, i lavori di costruzione dell’edificio procedono a gonfie vele. Nella prima fase sono stati investiti 30 milioni di kune dei complessivi 80, completamente a carico della Città. Le prime lezioni previste nel 2023

Il cantiere della media superiore di Umago

Procede a gonfie vele la costruzione della Scuola media superiore di Umago, che nella sua prima fase costa 30 milioni di kune. Si tratta di una scuola molto importante, considerando che al momento Umago non dispone di una media superiore, destinata alla creazione di un vero e proprio Campus scolastico, per un investimento complessivo di 80 milioni di kune. Da rilevare che si tratta di un investimento completamente a carico della Città, visto che lo Stato e la Regione istriana non hanno stanziato nemmeno una lipa. La stessa cosa era successa per la palestra della Scuola elementare “Marija e Lina” e per la Casa di riposo “Atilio Gamboz”, entrambe finanziate interamente dai contribuenti di Umago. A suo tempo c’era stato un tentativo di coinvolgere nel progetto la Regione istriana, con la quale la Città nel 2014 aveva firmato una lettera d’intenti. Pur non avendo nessun obbligo a proposito, rientrando le scuole nelle competenze delle Regioni, Umago aveva proposto una divisione equa delle spese, ma il proposito era rimasto soltanto sulla carta per cui, non volendo più aspettare, Umago ha deciso di provvedere da sola.

 

La cerimonia della posa della prima pietra si era svolta il 27 dicembre del 2019 e tre mesi dopo era subentrata l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. Nonostante ciò i lavori sono proseguiti senza troppe difficoltà. La scuola è già in una fase molto avanzata e il Municipio non nasconde la propria soddisfazione. L’edificio occupa 3mila metri quadrati di un lotto di 12mila metri quadri. Si sviluppa su tre piani dove troveranno spazio 25 aule e tutti gli annessi che deve avere una scuola di questo tipo.
Si tratta di una scuola fortemente voluta dall’amministrazione cittadina, perché centinaia di alunni delle medie superiori da oltre cinquant’anni viaggiano per raggiungere le istituzioni scolastiche di Buie e di altre località istriane. E le spese di trasporto pesano notevolmente sul budget familiare e sulla Città, che sovvenziona da sempre il biglietto dell’autobus. Con quei soldi, Umago finora avrebbe potuto costruire non una, ma tre scuole. La struttura sarà dotata di tutti i servizi e sarà accessibile anche ai portatori di handicap. L’edificio sorge nell’area dell’ex caserma militare di Comunella, nelle vicinanze della cittadella del tennis di Stella Maris e dei principali impianti turistici e sportivi. La scuola dovrebbe essere pronta per accogliere gli alunni nel 2023.
Con le sue aule moderne e innovative, la sala insegnanti, la biblioteca, laboratori specializzati, la palestra e i campi sportivi, offrirà agli alunni tutto ciò che viene previsto per una scuola di questo tipo. Davanti all’entrata ci sarà una piazzola, che servirà anche per eventi di carattere culturale e artistico. Se poi un giorno ci saranno le condizioni e le esigenze lo richiederanno, questa scuola potrà essere ingrandita.

Facebook Commenti