Umago. Assistenza alle famiglie: asili gratuiti da un lustro

Sondaggio condotto dal portale Gradonačelnik.hr

0
Umago. Assistenza alle famiglie: asili gratuiti da un lustro

Umago, assieme alle città di Belišće, Vrlika e Obrovac, è una delle quattro Città della Croazia che coprono per intero il costo dell’educazione prescolare per tutti i bambini del territorio.
Stando al sondaggio condotto dal portale Gradonacelnik.hr, la situazione riguardo ai prezzi degli asili nelle Città della Croazia non è cambiata di molto negli ultimi quattro anni e il costo degli asili è diminuito in modo significativo soltanto in poche Città. Tra queste figurano Donji Miholjac, Kutina, Valpovo, Gospić e Bjelovar, dove le rette degli asili vanno dalle 200 alle 400 kune. Nella maggior parte delle altre realtà, invece, il costo va dalle 500 alle 700 kune mentre in quattro questo sale fino alle 900 kune mensili. Da rilevare che il portale riporta la situazione nelle Città, ma non nei Comuni, tra i quali ce ne sono alcuni che pure si fanno completamente carico delle spese degli asili, come il Comune di Valle.
In alcuni casi il prezzo viene determinato in base al reddito dei genitori e il costo del soggiorno nelle scuole materne si riduce se si tratta del secondo o terzo figlio della stessa famiglia. Dall’inchiesta sono scaturite enormi differenze e diseguaglianze del costo effettivo del soggiorno dei bambini all’asilo, arrivando a quasi 4.000 kune mensili a Cherso e Lussinpiccolo. Nonostante ciò, proprio queste ultime due località si distinguono per l’alta percentuale di cofinanziamento da parte della municipalità, al fine di ridurre l’onere per i genitori. Il cofinanziamento dei costi degli asili è un indicatore molto importante della consapevolezza sociale e dell’attenzione delle amministrazioni cittadine sulle misure demografiche e sull’assistenza alle giovani famiglie. Inoltre, altri fattori importanti sono la disponibilità dei posti all’interno delle strutture prescolari e la capacità di accogliere tutti i bambini senza dover formare liste d’attesa.

La sede centrale dell’istituzione prescolare è stata completamente ristrutturata.
Foto: VEDRAN VIŠKOVIĆ

Umago: esempio di buona prassi
Il 1.mo aprile 2017 è una data storica per i cittadini di Umago e dintorni, visto che da quel giorno il costo del soggiorno dei bambini negli asili è gratuito per tutti. Nell’ambito del progetto “Umago – Città dei bambini”, avviato nel 2010, sono stati portati a termine importanti e sistematici investimenti nell’ampliamento e nella (ri)costruzione degli asili in modo che ogni bambino possa trovare un posto nelle strutture prescolari.
Negli ultimi dieci anni, numerosi sono gli asili costruiti ad hoc: “Bambi” e “Radost – Gioia” a Umago, “Do-re-mi” a Babici e le sezioni periferiche di Petrovia e Morno. Come annuncia l’amministrazione comunale, è inoltre prevista la costruzione di un asilo nella zona cittadina di Muiella, con una capacità ricettiva di 200 bambini. La sede centrale, condivisa tra le scuole materne in lingua croata e in lingua italiana, è stata ristrutturata, sia dal punto di vista energetico che per quanto riguarda la ricostruzione del tetto e degli spazi di lavoro. Inoltre, è stato ricostruito l’asilo di Bassania, con la realizzazione di un parco giochi attrezzato di tutto punto.
Umago può vantare di soddisfare lo standard pedagogico e di provvedere a un educatore per ogni 8 bambini. Oltre a ciò, gli asili umaghesi sono dotati di un team psicopedagogico, composta da pedagogo, psicologo, logopedista, riabilitatore, infermiere, professore di ginnastica e assistenti di alto livello, in modo da fornire ai bambini le migliori condizioni di vita e i migliori servizi.
Parlando di costi effettivi, Umago stanzia sulle 2.500 kune mensili per ogni bambino. Ne consegue che dal Bilancio cittadino ogni anno vengono assicurati poco meno di 20 milioni di kune per il regolare funzionamento delle strutture prescolari. Per essere precisi, nel 2018 sono stati stanziati 18.2 milioni di kune, nel 2019 18.3, nel 2020 16.6 e l’anno scorso 18.4.
Se, come si sul dire, “il futuro è dei giovani”, la Città di Umago si muove proprio in questa direzione, per soddisfare nel migliore modo possibile le esigenze della popolazione, soprattutto delle giovani famiglie con figli, per gli anni a venire.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display