Trieste-Parenzo: quando la bici sale in pullman

Presentato il progetto ICARUS

Lalić, Peršurić, Angelotti e Štifanić

Dagli inizi di luglio sul tratto Parenzo-Trieste opera un autobus specializzato per il trasporto di passeggeri e biciclette, che favorisce gli amanti delle due ruote. Il servizio è gratuito, grazie al progetto europeo ICARUS. Con quest’autobus sono giunti a Parenzo i rappresentanti della Regione Friuli – Venezia Giulia Viviana Basso, Silvia Bianchet, Irene Cermeli, Roberta Maccari e Massimiliano Angelotti, che hanno incontrato il sindaco di Parenzo Loris Peršurić, il suo vice, il connazionale Elio Štifanić e la direttrice della municipalizzata Parentium, Gordana Lalić.

 

Il progetto ICARUS mira a migliorare la qualità, la sicurezza e la sostenibilità ambientale dei servizi di trasporto marittimo e costiero promuovendo la multimodalità nell’area programmatica di Croazia e Italia. Con il progetto sono state esaminate le carenze e le esigenze di mobilità nell’area del programma. L’obiettivo è di sviluppare modalità ecologiche di trasporto dei passeggeri per ridurre gli effetti dannosi dell’uso massiccio delle autovetture. Le attività pilota del progetto, 8 in totale, sono focalizzate sullo sviluppo di soluzioni informatiche, modificando le abitudini dei passeggeri e combinando più forme di trasporto che colleghino l’interno e la costa, con focalizzazione su treni e biciclette.

Nella Regione istriana il progetto è gestito dall’Agenzia di sviluppo regionale (IDA) in collaborazione con le Ferrovie dello Stato e il Cluster di trasporto intermodale. Partecipano al progetto sette partner italiani. La Regione Friuli Venezia Giulia gestisce l’attività progettuale per la linea pilota dei bus Trieste-Parenzo-Trieste, in vigore fino al 3 ottobre prossimo, con partenza da Trieste dalla Stazione dei pullman alle ore 9 e da Parenzo alle 18. I moduli di registrazione e prenotazione dei posti in bus sono scaricabili dal link http://www.dorlandobus.it/progetto-icarus/.

L’autobus è dotato di rimorchio per biciclette. In termini turistici, questo servizio rappresenta un valore aggiunto all’offerta di Parenzo, ma allo stesso tempo sottolinea l’importanza di pensare e pianificare il viaggio, in modo da ridurre il più possibile le emissioni di anidride carbonica.

Facebook Commenti