Smsi Rovigno: «Leggere è la nostra passione»

La Scuola media superiore italiana si fa valere a due progetti letterari

La Rete di lettura

La Scuola media superiore italiana di Rovigno si è fatta nuovamente valere partecipando a due progetti promossi dalla Rete croata dei bibliotecari scolastici, in occasione dell’Anno della lettura in Croazia.
Alle competizioni nazionali del progetto “Mreža čitanja – Rete di lettura”, tenutesi in modalità online, le alunne Iris Bolšec, Daniela Jakominić, Korana Hamer, Sarah Iurzola e Zea Aleksić si sono aggiudicate rispettivamente il quinto, il sesto, il nono, il quattordicesimo e il quindicesimo posto, mettendo alla prova le loro conoscenze di lettura a un quiz letterario composto da 75 domande descrittive. Per raggiungere il livello nazionale della competizione promuovente la lettura e la creatività, le alunne hanno dovuto superare due turni preliminari. Al loro impegno e alla loro inventiva si è aggiunta la lettura di più di mille pagine di tre romanzi: “Una piccola libreria parigina”, della scrittrice tedesca di avventure umoristiche Nina George, il romanzo inglese “Come trovare l’amore in una libreria”, della scrittrice Veronica Henry e “La libreria del tempo andato”, dell’autrice Amy Meyersin.

 

Il secondo progetto, dal titolo “Lektira na mreži – Lettura in rete”, ha promosso invece la lettura dei grandi classici nazionali e internazionali, presenti nei testi curricolari obbligatori, dando la possibilità agli alunni di scegliere tra “Amleto” di Shakespeare, “La fattoria degli animali” di Orwell e “Antigone” di Sofocle. Nella fase finale del progetto, l’alunna della terza classe del Liceo generale Korana Hamer si è aggiudicata il terzo posto al livello nazionale della competizione, con il suo post fittizio su Twitter inerente l’“Amleto” di Shakespeare. A giudicare il suo lavoro sono stati i bibliotecari e i docenti di lingua croata, che oltre a votare il lavoro maggiormente creativo, hanno tenuto conto della correttezza espressiva e della comprensione dei testi letti.

Korana Hamer

All’ottimo risultato si sono aggiunti l’impegno e la dedizione delle professoresse Adriana Ive e Nataša Paćelat, che hanno seguito le alunne in tutte le fasi delle competizioni, portandole così al meritato successo.

Ci congratuliamo con tutte in attesa di altri ottimi risultati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.