SMSI «Leonardo da Vinci» di Buie: iniziano i lavori di ristrutturazione

A sostenere le spese (16,5 milioni) sono il Ministero, l’Unione Italiana e la Regione istriana

L’incontro svoltosi ieri a Buie

Inizieranno la prossima settimana i lavori di ricostruzione e ampliamento della Scuola media superiore italiana “Leonardo da Vinci” di Buie. Un tanto è stato confermato alla riunione svoltasi ieri a Buie, alla quale sono intervenuti il responsabile dell’Ufficio per gli investimenti e la contabilità del Ministero delle Scienze e dell’Istruzione Petar Šokić, il presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana Marin Corva, l’assessore regionale all’Istruzione, sport e cultura tecnica Patricia Percan, la preside della SMSI Irena Penko e i rappresentanti delle ditte appaltatrici, con le quali il contratto è stato firmato il 23 dicembre dell’anno scorso. Si tratta dell’impresa edile “Vladimir Gortan” di Pisino e della “Singrad” di Parenzo, alla quale è stata affidata la supervisione dei lavori.

 

Come si legge nel comunicato stampa inoltrato dalla Regione istriana, quale intervento prioritario nelle istituzioni scolastiche della Comunità Nazionale Italiana, le spese, nell’ammontare di 16,5 milioni di kune, saranno sostenute dal Ministero della Scienza e dell’Istruzione con un importo di 7,5 milioni, dall’Unione Italiana, che stanzierà 6 milioni e dalla stessa Regione istriana, che si è fatta carico di 3 milioni di kune.
I lavori dovrebbero concludersi entro la primavera del 2022. Una volta superato il collaudo tecnico, si provvederà all’arredo degli interni e all’acquisto delle attrezzature, sicché l’edificio scolastico dovrebbe essere pronto ad accogliere la scolaresca all’inizio dell’anno scolastico 2022/2023. Tra arredi e attrezzature è stata preventivata una somma di 7,5 milioni, sicché l’investimento complessivo ammonta a 24 milioni di kune.

L’edificio scolastico risale al 1972 e attualmente dispone di una superficie utile di 1.650 metri quadrati. Ubicata su un terreno scosceso, sui muri della scuola si sono aperte delle crepe, a causa del cedimento della struttura, dovuto in primo luogo a un inadeguato sistema di smaltimento delle acque piovane. Una parte dell’edificio sarà quindi demolita e ricostruita.

Il progetto di ristrutturazione della SMSI “Leonardo da Vinci”

Il progetto di ristrutturazione della scuola, in base al quale due anni fa è stata rilasciata la licenza edilizia, prevede l’allestimento di 12 aule, di 6 laboratori per le varie materie di studio, di un centro bibliotecario informativo, di una sala multifunzionale, di una per il coordinamento del lavoro, i servizi igienici per gli alunni e i docenti e alti vani ausiliari. La disposizione delle aule sarà molto più funzionale. Lo spazio utile sarà inoltre portato a 1.715 metri quadrati.

La ristrutturazione della SMSI “Leonardo Da Vinci” è uno dei più importanti progetti nel Buiese, con il quale saranno assicurate tutte le condizioni per migliorare la qualità del processo educativo-istruttivo, a beneficio dei numerosi connazionali di questo territorio. Questa è l’unica delle tre SMSI istriane che ancora non era stata sottoposta a una ristrutturazione completa, anche se in precedenza la Regione aveva investito un importo di 750mila kune.

Nell’anno scolastico 2020/2021 la scuola è frequentata da 105 alunni divisi in 16 classi e programmi di studio. Per la durata dei lavori, con il benestare del Ministero delle Scienze e dell’Istruzione, le lezioni si svolgeranno in tre sedi diverse: numerose classi saranno ospitate dall’Università popolare aperta, altre dalla Comunità degli Italiani e alcune dall’Istituto professionale di Buie.

Facebook Commenti