Silvano Posar spegne 96 candeline

BUIE | Il 19 aprile, l’unico membro ancora in vita del Comitato fondatore della Comunità degli Italiani di Buie, Silvano Posar, ha compiuto i 96 anni.
Una delegazione di connazionali, proveniente dalla sua cittadina, gli ha fatto visita presso la Casa di riposo di Umago, per porgergli i migliori auguri e dedicargli, oltre a svariati omaggi, pure un bellissimo ringraziamento per il grande e intenso operato che Posar ha compiuto a favore della Comunità Nazionale Italiana.
Un gesto di immensa gratitudine e un modo bellissimo per celebrare in compagnia.
Posar, pochi mesi fa, in occasione dei festeggiamenti del settantesimo anniversario della CI, ha donato al sodalizio un prezioso pezzo del suo archivio contenente numerose testimonianze della sua instancabile attività in seno alla Comunità e tante fotografie con le quali ha immortalato altrettanti episodi preziosi accaduti in questi settant’anni e che egli aveva sempre conservato con cura.
A fargli visita, Norma Acquavita, Rosalba Dambrosi Antunić, figlia del compianto Pietro Dambrosi, terzo presidente del sodalizio buiese e Zora Kozlovic Klarić, socia e attivista della CI sin dall’infanzia.
Nel 2014 a Silvano Posar venne conferito il titolo di presidente onorario della CI buiese, in quanto oltre all’instancabile attività nel coro misto e nella filodrammatica, è stato uno dei fondatori del sodalizio, nel quale ha operato, dapprima in veste di segretario, ricoprendo in seguito anche la carica di vicepresidente.
Silvano Posar, che oggi è una miniera preziosa di storie, tradizioni ed esperienze vissute, nonostante abbia compiuto 96 anni è ancora in gamba e pieno di vita.
Ha espresso una grande felicità per la sorpresa che i rappresentanti della CI gli hanno fatto in occasione del suo compleanno, raccontando e ricordando alcuni dei momenti più piacevoli passati assieme ai connazionali in quella sede che aveva contribuito a fondare settant’anni fa.
Durante la visita ha ribadito il suo grande amore verso il sodalizio e tutti coloro che si sono impegnati a portarne avanti le attività, dichiarando affettuosamente: “La mia Comunità, il punto di riferimento della mia vita”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.