Si punta a superare il numero record sia di presenze che di pernottamenti

0
Si punta a superare il numero record sia di presenze che di pernottamenti
L’Istra Premium Camping Resort di Fontane

La prevalenza di autocampeggi è stata un po’ la fortuna dell’andamento turistico di Fontane nell’ultimo biennio. In questo tipo di turismo prevalgono molto le scelte dei bacini d’utenza settentrionali europei, di meno quelli orientali. La località, oltre agli investimenti di qualità, ha puntato molto sull’integrazione tra l’abitato e gli insediamenti turistici, migliorando le vie di comunicazione, promuovendo eventi tradizionali e appuntamenti d’elevata qualità. Su questa via si proseguirà anche quest’anno. Ne abbiamo parlato con la direttrice dell’Ente turistico comunale di Fontane, Ana Milohanović Čehić.

Ana Milohanović Čehić

La qualità dell’offerta turistica di Fontane è aumentata negli ultimi anni. I campeggi hanno cambiato immagine, si è intervenuti alle strade, ai sentieri pedonali, alle spiagge. Quest’anno che cosa avete in piano?

“Ci sono molte cose in programma, ma vorrei sottolineare l’introduzione di una nuova passeggiata che collegherà quella esistente in riva al mare, dal campeggio Bijela uvala, o meglio dalla sorgente d’acqua Peril al porto di Fontane, attraversando il campeggio Puntica e proseguendo, oltre il frangiflutti, fino al campeggio Istra Premium Camping Resort. Abbiamo in piano di proseguire con la sistemazione della spiaggia sul nuovo lungomare, mentre in autunno dovrebbe iniziare la ricostruzione della strada statale che collega Fontane a Parenzo e che sarà affiancata da una nuova pista ciclabile. Se la stagione turistica sarà buona, seguirà, alla sua conclusione, la ristrutturazione della Galleria ‘Zgor murve’”.

L’offerta, che consta in prevalenza di autocampeggi, preferiti particolarmente dagli olandesi, ha favorito la località, che ha ottenuto, considerando la situazione epidemiologica, ottimi risultati. Che cosa s’attende dalla stagione entrante?

“Anche se il 2021 è stato contraddistinto dalla pandemia, l’Ente turistico del Comune di Fontane ha conseguito risultati eccellenti, ossia il 93 p.c. del traffico turistico realizzato nell’anno record del 2019. Viste le aumentate capacità ricettive e la prolungata attività delle strutture dell’ospitalità a tutto l’anno, ci attendiamo di superare 1.800.000 pernottamenti, realizzandone il 7 p.c. in più rispetto al 2019”.

Una veduta di Fontane

Il risultato rappresenterebbe allora un nuovo record. Su che cosa basate queste previsioni?

“Tra i turisti c’è un grande desiderio di viaggiare e tornare alla normalità, quindi riteniamo che la situazione con il Covid non influirà in modo particolare sulla stagione turistica. Nell’ultimo biennio pandemico siamo riusciti a sfruttare al meglio la nostra posizione di destinazione automobilistica e il fatto che essa si distingue per la prevalenza degli autocampeggi, rivelatisi insieme alle case di vacanza la forma d’alloggio più ambita. Speriamo in risultati migliori rispetto allo scorso anno, ma ci aspettiamo anche una lotta per ogni ospite, visto l’annunciato ritorno sul mercato dei nostri diretti concorrenti, che si troveranno in una situazione migliore di quella dell’anno scorso”.

In che modo affronterete le sfide, considerata non soltanto la pandemia di coronavirus, ma anche la crisi ucraina?

“Le attività preparatorie per la prossima stagione turistica sono già in corso e gli annunci e le prenotazioni stanno andando alla grande. Naturalmente, ci sono preoccupazioni per la grave situazione in Ucraina ed è difficile prevedere che cosa accadrà, quanto durerà e in quale misura la guerra porterà a un’incertezza generale e influenzerà la voglia di viaggiare della gente. Speriamo in un ritorno alla pace il prima possibile e ci aspettiamo, come nei due anni precedenti, un aumento del numero di prenotazioni last minute. È certo che nel 2022 non potremo contare sugli ospiti ucraini e russi, ma ciò non ci influenzerà in modo significativo, perché finora hanno rappresentato soltanto l’1 p.c. circa del totale dei pernottamenti.

Negli ultimi due anni, sul mercato turistico c’è una tendenza evidente al riempimento delle capacità ricettive di migliore qualità, come nel caso della nostra destinazione. L’aumento della qualità è visibile principalmente negli autocampeggi, per i quali riceviamo premi e lodi. Allo stesso tempo, è evidente una tendenza positiva a migliorare gli alloggi privati. I nostri investimenti infrastrutturali, ricettivi, negli eventi e nelle attività indirizzate all’edificazione identitaria della destinazione turistica hanno certamente contribuito sugli ottimi risultati che Fontane sta ottenendo”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display