Centauri morti a Rovigno. Polizia alla ricerca di testimoni

Ancora sangue sulle strade istriane. Un terribile incidente si è verificato martedì 15 giugno alle 18.22 sulla D303 Rovigno-Canfanaro, all’altezza dello snodo di Ocreti. Un automobile e una moto si sono scontrati e a farne le spese sono stati i due centauri che si trovano in sella alla moto, entrambi morti sul colpo. L’impatto è stato così violento che in un primo momento la Polizia aveva reso noto che c’era una sola vittima, ma poco dopo gli agenti hanno trovato il corpo di un altro uomo trenta metri dal luogo dello scontro.
Nell’incidente sono stati coinvolti una motocicletta Yamaha, in sella alla quale viaggiavano un 28.enne e un 25.enne e un’automobile Hyundai, al cui volante si trovava una 24.enne. I mezzi procedevano da Rovigno in direzione di Canfanaro. All’altezza dell’abitato di Ocreti, la Yamaha ha urtato la fiancata dell’auto, che precedeva la moto in corsia. In seguito alla collisione entrambi i veicoli sono finiti fuori strada e hanno preso fuoco. La 24.enne alla guida dell’auto ha riportato ferite gravi ed è stata trattenuta in cura all’Ospedale di Pola. Viaggiava al fianco di un 27.enne, che è uscito illeso dall’incidente.
La Polizia continua a indagare per fare luce sul caso. Dalla Questura l’invito a eventuali testimoni di contattare il Commissariato di Polizia Rovigno al recapito 538 239, oppure tramite posta elettronica all’indirizzo [email protected]

 

Facebook Commenti