Rovigno. In bici o di corsa per aiutare l’Ospedale

0
Rovigno. In bici o di corsa per aiutare l’Ospedale

Si è tenuta oggi, presso la piazza principale di Rovigno, la Popolana, il tradizionale evento sportivo a sfondo umanitario, che, dopo una sosta di due anni a causa della pandemia, ha incontrato l’interesse di innumerevoli partecipanti.
A precedere la parte sportiva dell’evento, la consueta vendita di magliette e fiori, che i cittadini potevano acquistare per mezzo di una donazione. Il ricavato di quest’anno, ammontante a ben 24.722,07 kune, è stato destinato alle esigenze del reparto pediatrico Ospedale per l’ortopedia e la riabilitazione “Dott. Martin Horvat” di Rovigno, nonché per le necessità del suo Centro per l’intervento precoce nei bambini a rischio neurologico.

La partenza dei ciclisti. Foto: www.rovinj.hr

La parte sportiva della manifestazione è iniziata, poi, con la partenza dei ciclisti, i quali si sono cimentati su un percorso dalla lunghezza di 40 chilometri. Dal ciclismo si è passato alla corsa, dove i partecipanti avevano davanti a sé un tratto di circa 21 chilometri nell’ambito della 16.esima Mezza maratona rovignese. Il percorso ha abbracciato le calli della città vecchia, proseguendo lungo la costa occidentale, attraverso l’ex ferrovia Rovigno-Canfanaro, oggi nota come “Štrika Ferata”.
A seguito delle ultime indicazioni del giudice di gara, in occasione del programma di quest’anno si è assistito, inoltre, alla partenza del primo “Giro allegro” (Veseli okret), una corsa di staffetta a coppie, in cui uno dei due partecipanti ha dovuto correre fino a Villa di Rovigno, mentre l’altro concorrente gli ha dato il cambio al fine di terminare la gara, facendo ritorno a Rovigno sullo stesso percorso.
A vincere il primo “Giro allegro” nella sezione maschile è stata la coppia Krizmanić-Krizmanić; al secondo posto la coppia Pokrajac – Dodić, mentre il duo Sponza – Stojanovski si è aggiudicato il bronzo. Il “Giro allegro” al femminile ha visto trionfare la coppia Benčić-Gregov Pokrajac, con al secondo posto quella composta da Karlaš e Anić. Tra le coppie miste in vetta al podio la coppia Maljurić-Maljurić, padre e figlia Šćur al secondo posto, mentre il duo Marečić e Petrović al terzo.
Edin Čović è stato il primo a tagliare il traguardo della mezza maratona, seguito da Mattia Prandini e da Luka Kučerka. La vincitrice della mezza maratona femminile è stata Matea Marinović, seguita dall’italiana Elena Innocenti e dalla serba Milica Uzelac.

 

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display