Rovigno. Housing sociale: firmato il contratto d’appalto

Un edificio POS a Stanga

Superata tutta una serie di difficoltà, nel Municipio di Rovigno è stato firmato il contratto per la cessione dell’appalto per i due condomini con 14 alloggi ciascuno, che pure saranno costruiti a Stanga nell’ambito del programma d’edilizia agevolata. A eseguire i lavori sarà la ditta edile Krk di Veglia, che si è impegnata a portarli a termine in 480 giorni lavorativi.

 

Alla cerimonia della firma del contratto sono intervenuti il sindaco Marko Paliaga affiancato dai suoi collaboratori, il direttore dell’Agenzia nazionale per la gestione degli immobili (APN) Dragan Hristov e la sua aiutante Josipa Tokić, nonché i rappresentanti della ditta appaltatrice, il presidente Josip Purić e il direttore Sanjin Purić.

”Abbiamo lavorato a questo progetto per tanto tempo, superando numerosi ostacoli, riguardanti in primo luogo i costi di costruzione. Oggi posso affermare con soddisfazione che gli aventi diritto all’acquisto degli alloggi, in base alla lista prioritaria, potranno farlo a un prezzo di 1.350 euro al metro quadrato, che è molto più conveniente rispetto ai prezzi di mercato degli immobili in una località turistica qual è Rovigno”, ha detto il sindaco Paliaga, annunciando che la Città continuerà con il housing sociale anche in futuro. Intanto, per realizzare il progetto, oltre che a cedere il terreno, dotarlo di tutta l’infrastruttura necessaria e rinunciare all’indennizzo comunale, la Città ha previsto pure un esborso straordinario di circa 3,875 milioni di kune.

Dragan Hristov ha ricordato che l’APN sta portando avanti il programma d’edilizia agevolata già da 20 anni, durante i quali in tutta la Croazia sono stati costruiti 8.300 alloggi. Da rilevare infine che il progetto rovignese è della portata di 24 milioni di kune, di cui 5,5 a carico del budget statale.

Facebook Commenti