Rovigno. Arrestato pedofilo slovacco

Uno degli smartwatch sequestrati dalla Polizia

Purtroppo anche quest’estate vengono segnalati dei casi in cui dei pedofili (per la maggior parte stranieri), fotografano o filmano in spiaggia dei bambini nudi. Per ultimo, in ordine di tempo, è stato denunciato un 42.enne cittadino slovacco, che dovrà rispondere per sfruttamento di minori a scopi pornografici. Verso le 13.30 di mercoledì l’uomo è stato notato da alcuni ospiti in un campeggio naturista a Rovigno mentre con il proprio smartwatch stava filmando dei ragazzini assieme ai quali si divertiva su uno scivolo ad acqua. Gli ospiti hanno fatto immediatamente intervenire un addetto alla sicurezza, al che il 42.enne ha tentato la fuga. L’uomo è stato tuttavia ben presto fermato dal vigilantes e da alcuni suoi colleghi, che lo hanno trattenuto fino all’arrivo della Polizia. Nel corso delle indagini lo slovacco ha fornito dei dati fasulli in merito alle proprie generalità, dicendo di essere un cittadino ungherese. Nell’orologio è stato rinvenuto del materiale incriminatorio. Inoltre, nel corso della perquisizione della sua tenda e della sua auto, gli inquirenti hanno trovato altri due smartwatch, altrettante videocamere subacquee e tablet, 7 chiavette USB, un hard disk esterno, un cellulare e altri oggetti, che saranno tutti analizzati dalla Polizia. Alla conclusione delle indagini lo slovacco nella serata di giovedì è stato associato alle carceri della Questura istriana.

Facebook Commenti