Rovigno. A buon punto le future piscine

Il sindaco Marko Paliaga è soddisfatto di come si svolgono i lavori

Una parte del futuro complesso

Continuano i lavori alla costruzione del complesso di piscine. Avviati alla fine dell’anno scorso, gli interventi sono un investimento di circa 60 milioni di kune e, se tutto dovesse andare secondo i piani, saranno portati a termine nella prima metà del 2022.

 

”Siamo soddisfatti dell’andamento dei lavori cui abbiamo assistito finora”, ha dichiarato il sindaco di Rovigno Marko Paliaga dopo la sua visita al cantiere compiuta nei giorni scorsi in compagnia del vicesindaco David Modrušan e del direttore della municipalizzata “Valbruna” Branko Rajko. Secondo quanto confermano gli uffici cittadini competenti, fino alla fine di maggio è stato completato il 25 per cento dei lavori previsti. Attualmente sono in corso, tra gli altri, pure gli interventi che porteranno alla copertura del futuro impianto. Il progetto prevede la costruzione di una piscina sportiva cittadina le cui dimensioni saranno di 33,33 x 25 metri e che sarà edificata secondo i più recenti standard di tecnologia e sicurezza. Sarà realizzata pure una piscina terapeutica, di una dimensione 12,6 x 6 metri, oltre a una palestra per esercizi ed elettroterapia per le esigenze dell’Ospedale specialistico per l’ortopedia e la riabilitazione “Martin Horvat”.

Il sindaco in visita al cantiere

La costruzione del complesso nell’area dell’ospedale menzionato rappresenta uno dei più grandi progetti locali ed è stata avviata con lo scopo di provvedere a spazi adeguati per l’allenamento invernale dei nuotatori e pallanuotisti rovignesi, ma anche per poter offrire dei servizi sanitari conformi agli standard più alti.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.