Rinnovato il Valamar Parentino Hotel

L’Imperial Riviera di Arbe ha investito nella struttura, ora adatta alle vacanze familiari, 113 milioni di kune

Il Valamar Parentino Hotel

Da alcune settimane ha aperto le sue porte il rinnovato Valamar Parentino Hotel a 4 stelle (ex Valamar Hotel Zagreb), riqualificato in struttura adatta alle vacanze familiari, ricche di contenuti per tutte le età. La struttura dispone di 329 stanze, dove possono soggiornare più di 1.100 ospiti. Per far funzionare l’albergo, servono circa 140 dipendenti.
La sua ristrutturazione, realizzata dall’Imperial Riviera di Arbe, controllata dalla Valamar Riviera e dal Fondo pensionistico Allianz ZB, è costata 113 milioni di kune ed è il maggior investimento aziendale di quest’anno. Il Valamar Parentino Hotel è diventato il diciassettesimo complesso turistico che si fregia del marchio Valamar Hotels & Resorts.
Come accennato, l’albergo è una struttura adatta alle vacanze di tipo familiare, che offre varie animazioni per l’infanzia e un soggiorno di qualità per i genitori: attrezzatissime sale giochi Maro Mini e Maxi per bambini di diverse età, contenuti multimediali, proiezioni cinematografiche all’aperto, programmi d’intrattenimento diurni e serali per bambini e altro. Il tutto rientra nell’ambito del pacchetto aziendale per l’infanzia fino ai 12 anni d’età Super Maro. Nell’albergo opera pure il ristorante Mediterraneo, dove vengono offerte specialità gastronomiche locali, mentre l’ Oliva Grill offre pietanze semplici, adatte a pranzi o cene leggeri. Rientrano nell’offerta anche il centro benessere Sun & Spa, due piscine esterne, gli scivoli acquatici e la piscine per l’infanzia. Adatta ai bambini pure la spiaggia sottostante l’albergo, ricoperta di ciottoli, la Val Parentino Family, con lo Splash Beach Bar e il ristorante. Per gli amanti delle vacanze attive, è stata attivata inoltre la proposta Stay Fit, con i campi di tennis e gli intrattenimenti danzanti Music & Fun.
Il ristrutturato impianto arricchisce ulteriormente l’offerta turistica parentina, che dopo una stagione condizionata dall’epidemia da coronavirus, certamente risplenderà in futuro.

Facebook Commenti