Questura istriana: documenti vecchi, ma buoni

La sede della Questura istriana a Pola

Considerata la situazione creata dall’emergenza del coronavirus e le dovute misure intraprese per contrastare la diffusione del virus, la Questura istriana ricorda ai cittadini che è ancora possibile fare uso di documenti personali scaduti. Nello specifico, saranno considerati valevoli carta d’identità, passaporto e patente di guida, scaduti nel corso dell’epidemia, a iniziare dall’11 marzo. I documenti potranno essere usati ancora un mese dopo che sarà decretata ufficialmente la fine dell’epidemia. Viene ribadito che chi necessita di un nuovo passaporto per recarsi all’estero, può ottenere il documento nell’arco di 48 ore dalla richiesta inoltrata, rivolgendosi alla Questura di Zagabria. È possibile inoltre richiedere il documento in ogni singola Questura; questo verrà rilasciato nell’arco di tre giorni. Con le carte d’identità scadute dopo l’11 marzo, ossia da quando è stata dichiarata l’epidemia, si potrà votare regolarmente alle prossime elezioni parlamentari, fissate per domenica prossima, 5 luglio.

Facebook Commenti