Pisino. Strutture familiari: offerta trainante

Forum della categoria per fare il punto della situazione nel settore. Assegnati i premi per quest’anno

0
Pisino. Strutture familiari: offerta trainante
I premiati al Forum di Pisino

È iniziato ieri alla Casa delle rimembranze di Pisino il Forum delle strutture familiari (FOS), giunto alla sua sesta edizione. L’incontro, che si concluderà oggi, è organizzato dalla Comunità per il turismo familiare della Camera d’Economia nazionale. Il programma della due giorni prevede la presentazione dei risultati turistici ottenuti, le informazioni sulle tendenze e sulle novità legislative, l’educazione in materia di promozione, vendita ed elevazione della qualità del prodotto. Inoltre, sono stati allestiti un pannello tecnico e un’esposizione di prodotti e servizi. Sul settore delle strutture turistiche familiari ricade il 60 p.c. dei posti letto nazionali e quest’anno ha realizzato intorno ai 32 milioni di pernottamenti, vale a dire il 40 p.c. dei complessivi 82,7 milioni totalizzati a livello nazionale.

 

Offerta in evoluzione

Durante la cerimonia inaugurale, Jasna Jaklin Majetić, presidente della Camera regionale d’Economia, ha rilevato l’importanza delle strutture familiari dell’ospitalità, che nella loro evoluzione perseguono tendenze qualitative d’eccellenza, generando un prodotto che consente agli ospiti di godere dell’offerta locale.

Kristjan Staničić, direttore dell’Ente turistico nazionale, ha rilevato che la Croazia è riuscita anche quest’anno a mantenere la posizione di principale e più sicura destinazione turistica mediterranea, con l’importante apporto delle strutture turistiche familiari, che hanno ottenuto risultati di rilievo, considerata l’epidemia in corso. Per Staničić il settore è sinonimo d’autenticità, che trasmette agli ospiti il patrimonio culturale della destinazione. L’Ente turistico nazionale proseguirà con l’opera di posizionamento della Croazia quale destinazione turistica dalle strutture familiari sicure e di qualità, promuovendole sui mercati nazionale, tedesco, italiano, polacco, ceco, slovacco, ungherese e francese. La pisinese Monika Udovičić, a capo della Direzione ministeriale per il sistema degli Enti turistici, la categorizzazione e gli affari giuridici, s’è detta soddisfatta per il continuo aumento del numero delle strutture turistiche a conduzione familiare e della loro qualità. Più di 9mila offerenti hanno riconosciuto l’importanza d’applicazione dei protocolli epidemiologici e del progetto avviato dal Ministero del Turismo e dello sport “Safe stay in Croatia”.

All’incontro di Pisino sono intervenuti pure Jure Galić, responsabile del Settore per i sostegni e il coordinamento dell’Ente turistico nazionale, Mladen Draguzet, proprietario dell’agenzia turistica “Istra Adventure”, Dora Smolčić Jurdana, della Facoltà di Management del turismo e della ristorazione e Martina Nimac Kalcina, presidente della Comunità per il turismo familiare della Camera d’Economia nazionale.

I migliori

Nel corso della prima giornata, l’Ente turistico nazionale, il collaborazione con il quotidiano Novi list, ha assegnato i premi alle migliori strutture nazionali per il 2021. La migliore villa è risultata essere “Villa Adrian” di Ragusa (Dubrovnik), la “Casa mille olivi” di Pinguente ha primeggiato tra le case, mentre tra gli appartamenti hanno vinto gli “Apartmani Rubinić” di Turanj. Nel contesto ecologico, si è imposta la “Divjake Log Home – Kraljica šume” del Gorski kotar; in quello della valorizzazione del patrimonio locale “Villa Festina Lente” dell’isola di Veglia.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display