Parenzo. Sovvenzioni per gli imprenditori

Quasi la metà dei sostegni elargiti a fondo perduto è stata riservata all’acquisto di beni materiali

Il Municipio di Parenzo

Tra i sostegni municipali parentini all’imprenditoria rientrano anche le sovvenzioni creditizie del Programma per l’incentivazione dello sviluppo dell’imprenditoria. In base all’Invito pubblico, sono state evase 23 richieste, in riferimento alle sette misure previste: il sostegno alle aziende di nuova fondazione, il finanziamento per la preparazione e la candidatura dei progetti europei, la nuova occupazione e l’autoimpiego, il cofinanziamento negli investimenti in standard di qualità e l’introduzione di innovazioni nella produzione, il sovvenzionamento dei costi degli esami professionali, il supporto per il servizio di baby sitter e l’acquisto di beni materiali.

 

“Quasi la metà dei sostegni elargiti a fondo perduto è stata riservata all’acquisto di beni materiali, mentre una consistente parte è andata alle aziende di neo fondazione. Ciò indica che le sovvenzioni municipali aiutano ad avviare un’attività e sostengono l’imprenditoria nell’acquisto delle attrezzature di lavoro. Siamo lieti dell’utilizzo delle misure speciali d’incentivazione per le donne imprenditrici e per l’imprenditoria giovanile. Queste misure proseguiranno anche nel 2021, ma saranno riviste e adeguate alle esigenze dell’economia, soprattutto in una situazione di necessario adattamento degli imprenditori alle nuove condizioni operative dettate dalla diffusione del coronavirus”, dice l’assessore municipale all’Amministrazione generale e all’Economia, Morena Mičetić-Fabić.

Morena Mičetić-Fabić

Accanto a tali sovvenzioni, che ammontano a 77.467 kune, la municipalità sostiene l’imprenditoria anche con altre agevolazioni, come l’affitto dei vani d’affari nell’Incubatore d’impresa di Sbandati, che per i fruitori ammonta a 1 kuna annua. In fase di realizzazione, inoltre la linea creditizia concordata con la Regione istriana, che mette a disposizione degli imprenditori un fondo creditizio di 50 milioni di kune, di cui ne sono ancora a disposizione 24,7. Detta linea creditizia rimarrà attiva fino all’esaurimento del suo potenziale.

Facebook Commenti