Parenzo. S’incatena davanti al Tribunale: gesto estremo di un padre

Slađomir Slišković vuole rivedere sua figlia. Foto glasistre.hr

Slađomir Slišković, residente nel villaggio di Radoši, vicino a Visignano, stamattina si è incatenato davanti all’edificio del Tribunale di Parenzo. Un gesto estremo dovuto al fatto – come detto dal 41.enne – che l’ex da 5 anni non gli permette di vedere la loro figlia 14.enne. Una protesta verso le istituzioni, che secondo lui, non lo aiutano. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quando sua figlia quando la figlia gli ha confessato di essere oggetto di abusi sessuali da parte del nuovo partner della madre.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.