Parenzo. Rete fognaria, rispettati i tempi

Visita del sindaco, Loris Peršurić e dall’assessore cittadino al sistema comunale, Marino Poropat ai cantieri di Stanzia Amoroso e di Frassineto – Foscolino

La visita al cantiere di Monghebbo da parte dei vertici cittadini

Sono entrati nella fase finale i lavori alla rete fognaria di Stanzia Amoroso e a quella di Frassineto – Foscolino, nonostante le limitazioni imposte per arginare la diffusione del Covid-19 e le misure di contenimento delle spese.
A Stanzia Amoroso si sta lavorando su un tracciato della lunghezza di 542 metri, dove oltre alla posa delle tubature saranno installati pure i collettori di gravitazione per le acque reflue che saranno allacciati al sistema di Brullo. L’investimento assomma a 500mila kune. Fino a oggi sono stati eseguiti i lavori lungo il tratto che va dal collettore collocato a Brullo, presso l’albergo Diamant, fino alla strada statale D75 che porta a Fontane, per una lunghezza di 280 metri. Ora si è entrati nella fase finale dei lavori nell’abitato di Stanzia Amoroso.
Per quanto riguarda il sistema di Frassineto – Foscolino, i lavori interessano il percorso stradale che collega i due abitati, lungo un tracciato delle lunghezza di 1-190 metri, per un costo di 1,6 milioni di kune. Seguirà l’ampliamento dell’arteria e la posa del nuovo manto d’asfalto.
Nei giorni scorsi i cantieri sono stati visitati dal sindaco di Parenzo, Loris Peršurić e dall’assessore municipale al sistema comunale, Marino Poropat. Ad attenderli, il direttore dell’Odvodnja, Milan Laković e il direttore tecnico aziendale Srđan Mažar, che hanno illustrato lo stato attuale degli interventi. L’Odvodnja sta tenendo fede agli impegni pattuiti, seppure siano numerose le attività rimaste in sospeso a causa delle misure restrittive vigenti.
Progetto europeo
Oltre ai due citati cantieri, si sta lavorando anche nei pressi di Monghebbo, dove è in fase di costruzione il primo impianto di trattamento delle acque reflue per Parenzo Sud. L’impianto utilizzerà tecnologie avanzate, con bioreattore a membrana, e avrà una capacità operativa tale da soddisfare le esigenze di 48.000 abitanti. Una volta ultimato, l’impianto occuperà una superficie di 17.400 metri quadrati. Attualmente si stanno realizzando le strutture di pretrattamento delle acque reflue e di ultrafiltrazione a membrana, la piscina biologica, i serbatoi idrici, gli edifici della sede amministrativa e le aree di servizio. Quest’opera rientra nell’ambito del progetto “Sistema di drenaggio con impianti di trattamento delle acque reflue della Città di Parenzo”, che comprende pure la realizzazione degli impianti di Parenzo Nord, Lanterna, Orsera e Cossambra.
Complessivamente, l’investimento ammonta a 501.218.004 kune, di cui i 370.938.227 (ossia il 74%), stanziate dal Fondo di coesione europeo, 130.279.776 kune (il 26%) dal Ministero dell’Agricoltura, dalle unità d’autogoverno locale di Parenzo, Torre – Abrega, Orsera e Fontane, dalla stessa Odvodnja e dall’Ente idrico statale “Hrvatske vode”.
Un progetto di enorme importanza, che migliorerà notevolmente la qualità della vita e la tutela ambientale in tutto il comprensorio.

Facebook Commenti