Parenzo. Baccalà in bianco di marchio «Alden»

L’azienda della famiglia Banko ha aperto da pochi mesi un negozio che mette in vendita anche altri prodotti istriani

Petar Banko, Danijela Banko Štokovac e Loris Peršurić

La famiglia Banko, che ha creato il marchio “Alden” e che a Mompaderno produce da anni baccalà in bianco, ricorderà il 2020 per un importante investimento: da qualche mese accanto all’impianto in cui annualmente si producono circa cento tonnellate di baccalà, è attivo un nuovo punto vendita specializzato. Oltre al baccalà in bianco, abbinato anche alle olive, ai capperi e ai peperoni verdi, vi si possono acquistare pure altri prodotti istriani, quali pasta, olio, vino, formaggi, ma anche il miele prodotto dalla stessa famiglia.
“Anche se inaugurato da poco, già ora vediamo che avremo molto lavoro, soprattutto sotto Natale, quando il consumo del baccalà in Istria è molto diffuso. In quei giorni il nostro stabilimento produttivo lavora giorno e notte”, ha dichiarato Danijela Banko Štokovac, figlia del proprietario della ditta e responsabile delle vendite, durante la recente visita alla famiglia da parte del sindaco di Parenzo, Loris Peršurić.

Il nuovo negozio

La famiglia intende presentare i propri prodotti al pubblico e ai turisti non appena l’attuale emergenza sanitaria lo consentirà. Nel frattempo Danijela Banko Štokovac, assieme al padre e al fratello, che hanno lo stesso nome, Petar Banko, continuerà a portare avanti la tradizione familiare. La produzione, della cui gestione si occupano il padre e il fratello, si svolge nella struttura che una volta apparteneva agli antenati dei Banko, in particolare alla famiglia Marzari originaria di Trambacche, nelle vicinanze di Padova. Nella stessa struttura la famiglia Banko aprì negli scorsi decenni il noto ristorante “9. septembar”, in cui la specialità era proprio il baccalà in bianco.
Oggi il prodotto viene venduto con successo anche nell’Italia settentrionale, luogo di nascita del baccalà in bianco. “Presto saranno trent’anni dall’apertura dello stabilimento, che anche in un anno difficile come il 2020 lavora bene. Questo punto vendita è anche una bella storia di un prodotto locale fatto secondo una ricetta istriana, la cui qualità è apprezzata anche nel nord Italia, dove la concorrenza è molto grande”, ha aggiunto il sindaco Peršurić congratulandosi con la famiglia.

Facebook Commenti