Mammografo fisso: aiuta pure la «Mendula»

L’Associazione di Santa Domenica firma l’accordo con la Città di Albona e si assume l’impegno di coordinare il progetto

0
Mammografo fisso: aiuta pure la «Mendula»
La Casa della salute di Albona. Foto: TANJA ŠKOPAC

L’Associazione delle donne “Mendula” di Santa Domenica ha firmato con la Città di Albona l’Accordo di collaborazione per la raccolta dei fondi per l’acquisto di un mammografo fisso per la Casa della salute “Dr. Lino Peršić” di Albona. In tal modo l’Associazione ha assunto il ruolo di organizzatrice attiva di tutte le attività dell’azione in parola, assieme alle autonomie locali dell’Albonese e all’Associazione “Lega contro il cancro” di Albona, dalla quale è arrivato il suggerimento d’acquistare un apparecchio con cui sostituire quello vecchio, fuori uso dalla fine dell’anno scorso perché tecnicamente inadatto.
Le socie della “Mendula” sono conosciute come promotrici dell’umanità non solo nell’Albonese, ma anche a livello nazionale, avendo organizzato dalla costituzione dell’Associazione, ovvero dall’ottobre del 2014, numerose azioni di beneficenza, nell’ambito delle quali hanno aiutato molte persone che ne avevano bisogno e che si trovavano in difficoltà. Il loro lavoro è stato premiato quest’anno con il Premio nazionale per il lavoro umanitario e con l’Attestato di ringraziamento della Città di Albona.
Su iniziativa della “Lega contro il cancro” la Città ha aperto in aprile un conto per l’acquisto del mammografo e nel frattempo si sono svolte diverse attività, che hanno coinvolto pure un gruppo di albonesi oggi residenti all’estero. Il sindaco Valter Glavičić ha voluto ricordare che nel momento in cui la Città stava per avviare quest’azione, molto importante per la salute delle donne dell’Albonese, le volontarie dell’associazione di Santa Domenica portavano avanti la loro azione per David Mohorović, conclusasi con successo all’inizio di settembre, quando sul conto aperto dalla “Mendula” c’erano circa 201mila kune, dopo le 571.331 kune raccolte e utilizzate per l’acquisto di un apparecchio di cui Mohorović aveva bisogno e per un intervento a Istanbul. Dei fondi erano stati raccolti pure a Pedena, nell’ambito dell’edizione 2022 del “LegendFest”.
“Da questo momento continuiamo a portare avanti congiuntamente l’azione per l’acquisto del mammografo”, ha detto Glavičić. All’azione si può partecipare versando una donazione sul conto HR06 23400091511186983, aperto presso la “Privredna banka Zagreb”, con il codice SWIFT per i versamenti dall’estero PBZGHR2X, utilizzando il modello HR00 e con codice di riferimento il proprio OIB.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display