La Valamar in cerca di stagionali

L’azienda conta di riaprire gli alberghi entro maggio e di potere garantire impiego dai 3 ai 6 mesi

La Valamar Riviera ha aperto le adesioni per il lavoro stagionale nel 2021. L’azienda garantisce un guadagno netto minimo mensile di 5mila kune e il reddito annuale ai dipendenti stagionali permanenti.
L’azienda conta di riaprire entro maggio gran parte delle sue strutture di Parenzo, Porto Albona (Rabaz), Veglia e Ragusa (Dubrovnik) e di offrire ai dipendenti stagionali da 3 a 6 mesi d’impiego e soggiorni dignitosi negli alloggi per i dipendenti. Gli interessati possono trovare maggiori informazioni sul sito https://www.dobarposaouvalamaru.com/.

 

Nel 2020, il colosso turistico parentino ha occupato il sesto posto nella classifica nazionale dei datori di lavoro redatta dal portale MojPosao. Con l’obiettivo di raggiungere la sostenibilità aziendale a lungo termine, la società ha gestito la crisi generata dal coronavirus preservando i posti di lavoro con l’aiuto delle misure governative e il sostegno delle parti sociali, attuando il programma “Pausa, ripresa”.
L’azienda ha ottenuto il premio dell’Index DOP, una metodologia avviata dal Consiglio nazionale per lo sviluppo sostenibile (Hrvatski poslovni savjetnik za održivi razvoj), che consente un esame a tutto tondo dei risultati aziendali operativi raggiunti e delle pratiche attuate nel campo della responsabilità sociale delle imprese, inclusi l’ambiente di lavoro, le relazioni con la comunità locale, la diversità responsabile e le politiche sui diritti umani.

Nella stagione critica la Valamar ha ospitato più di 300mila turisti, senza registrare alcun caso d’infezione nelle sue strutture e garantendo agli ospiti, con il programma Valamar Health & Safety, elevati livelli di sicurezza e salute per ospiti e dipendenti. E quest’anno si presterà loro nuovamente particolare attenzione.

Facebook Commenti