La SEI di Buie ha celebrato la Giornata della scuola

«E. De Amicis». Insegnare porta tante soddisfazioni

La SEI di Buie

BUIE | Seduta solenne alla SEI “Edmondo De Amicis” di Buie in occasione della Giornata della scuola, durante la quale, su proposta della direttrice Katia Šterle Pincin, hanno preso parte alla presidenza dei lavori l’insegnante Nataša Kostić Barbo, presidente del comitato scolastico e l’insegnante Vesna Jugovac Pavlović, fiduciario sindacale. Presenti alla cerimonia pure il sindaco della Città di Buie, Fabrizio Vižintin, il presidente del Consiglio cittadino, Rino Duniš, e la direttrice della Scuola dell’infanzia “Fregola” di Buie, Francesca Deklić, oltre a numerosi insegnanti e ai rappresentanti dell’Associazione locale dei pensionati.
Nel suo intervento, Katia Šterle Pincin, ha ripercorso l’anno scolastico che si è appena concluso, ricco di successi, grazie al lavoro svolto dagli insegnanti, dagli alunni e dai genitori. Questi successi sono anche frutto dell’impegno profuso nella realizzazione delle attività scolastiche ed extrascolastiche, come rilevato da Šterle Pincin.

22 nuovi alunni

“Tutto ciò è importante per la formazione degli alunni e per il loro inserimento nell’odierna società che esige sempre di più dai giovani. La nostra scuola conta 164 alunni e 40 dipendenti ed è composta dalla sede centrale e dalle due sedi periferiche di Momiano e Verteneglio. A settembre avremo 22 nuovi iscritti nelle prime classi. Quest’anno avevamo l’assistente in classe, finanziata dalla Regione istriana e auspichiamo di averla pure l ‘anno prossimo. Inoltre, abbiamo fatto richiesta per altri due assistenti in classe per gli alunni con difficoltà”, ha aggiunto la direttrice.
La scuola ha svolto anche quest’anno numerose attività, ottenendo premi e riconoscimenti al Festival di musica sacra “Scintille” a Dignano, alla Mailing List Histria, alle Giornate del Pane della CI di Umago, all’Ex tempore della CI di Salvore, al Concorso “Un sorriso per la mamma” organizzato dall’ente giornalistico-editoriale EDIT, al Festival dell’Istroveneto, come anche a diverse competizioni e gare sportive. Continuata pure l’iniziativa dedicata al volontariato attraverso la collaborazione con la Croce rossa di Buie, con l’Unicef e il Progetto “Scuole per l’Africa”, e la collaborazione con la Stazione di Polizia di Buie, attraverso vari laboratori e lezioni.

Progetti europei

Ben due i progetti europei ai quali la scuola ha collaborato. “Hello Europe”, che si è svolto a Conselve, assieme ad alunni ed insegnanti italiani, ungheresi e spagnoli. Il secondo, l’”Erasmus +” si è svolto a Domaniža (Slovacchia), sul tema delle tradizioni culinarie. Il progetto ha incluso la scuola buiese, una scuola italiana e un slovacca. Il primo incontro della durata di 6 giorni si è svolto in Slovacchia, il secondo si terrà a Buie ad ottobre.
Premiati i dipendenti
Nel corso della cerimonia sono stati conferiti, a nome del Comitato scolastico, i premi fedeltà a sei dipendenti per il lavoro ininterrotto presso l’istituzione: a Fiorenza Lakošeljac per 45 anni di lavoro, a Serena Kljajić, Keti Visintin e Sabina Žužić per i 20 anni di lavoro e a Morena Dussich Disiot e Sara Trento Pavatić per i 15 anni.

Facebook Commenti