La «Fulvio Tomizza» balla con il «Ritmo nel cuore»

Le ballerine dello studio “Carlotta Grisi”

UMAGO | È giunta alla 15ª edizione la manifestazione “Il ritmo nel cuore”, che si svolge ogni anno a Umago e che viene organizzata dalla locale Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza”.
Anche quest’anno, come ormai da consuetudine, l’evento è stato presentato dalla bravissima Larisa Gašperini che, dopo i saluti iniziali, ha brillantemente introdotto le varie sezioni di danza moderna che operano in seno alla Comunità, le “Blue Dream”, le “Free Dream Beginner”, le “Free Dream Advanced”, le “Happy Dream” e le “Sweet Dream”, per un totale di oltre 70 ballerine tra i 6 e i 30 anni.

17 anni delle «Blue Dream»

Ogni gruppo ha presentato i propri cavalli di battaglia, alternando coreografie molto dolci e romantiche ad altre, decisamente rock e più scatenate. Gemma Lakošeljac Preden, Ema Špelić ed Erika Paoletić si sono esibite in due coreografie distinte, un duo e un assolo, per celebrare i primi 5 anni dedicati alla danza. A preparare tutte queste ballerine fin dalla fondazione delle “Blue Dream”, ovvero da 17 anni, ci pensa l’insegnante e coreografa Jelena Mrak che, vista la crescita esponenziale dei gruppi di danza ha pensato bene di farsi affiancare da alcune ballerine “veterane”, che ora si ritrovano a insegnare alle allieve più piccole; si tratta di Martina Coslovich, Noelle Marfan e Giulia Braico.

Ospiti della serata

Oltre alle varie sezioni del sodalizio umaghese, come ogni anno, sono intervenute in veste di ospiti le majorette dell’Associazione “Gaia”, guidate da Jovana Popović, le ballerine di danza classica dello studio “Carlotta Grisi”, coreografate da Nicolae Vasc e le partecipanti del Country Fitness, organizzato dall’UPT di Trieste e che riunisce i due gruppi attivi a Trieste e a Umago, capitanate da Ariella Petelin. Per i saluti finali è intervenuta la presidente Floriana Bassanese Radin, la quale ha ringraziato innanzitutto le autorità presenti in sala, il sindaco Vili Bassanese con il suo vice Mauro Jurman, il presidente dell’Unione Italiana Maurizio Tremul e il direttore dell’Università Popolare di Trieste, Fabrizio Somma, non solo per la gradita presenza, ma soprattutto per il continuo sostegno a questa e a tutte le altre manifestazioni organizzate dal sodalizio.

Un sentito grazie

Al termine della serata sono state ringraziate anche tutte le insegnanti di danza, non solo per il riuscitissimo spettacolo, ma soprattutto per gli ottimi risultati ottenuti nelle ultime gare e competizioni: alla manifestazione “Plesomania” di Pinguente le “Happy Dream” hanno ottenuto il 3º posto, mentre all’Umag Fest Dance Info, che si è svolto all’inizio di maggio, le “Blue Dream” si sono guadagnate l’adesione al “Dance Fest Info” che si terrà a Praga a fine ottobre.

Facebook Commenti