«La CI di Umago è triste senza di voi»

Messaggio pasquale della presidente del sodalizio, Floriana Bassanese Radin, ai 2.200 soci e attivisti

Alen Kalebić
Floriana Bassanese Radin

Con tutte le attività artistico-culturali interrotte, con la città vuota e l’economia bloccata, anche il morale delle persone ne risente fortemente. Per questa ragione, la presidente della Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza”, Floriana Bassanese Radin, si è rivolta a tutti i 2.200 soci del sodalizio con parole di conforto.
Visto che i tradizionali raduni di Pasqua e Pasquetta, organizzati dalla CI nella pineta di San Pellegrino per celebrare la festa dedicata al patrono San Pellegrino, quest’anno non sono un’opzione, Floriana Bassanese Radin ha ricordato: ”Cari dirigenti, soci, attivisti, amici. Vogliamo farvi arrivare da parte della Comunità ‘Fulvio Tomizza’ un saluto e un pensiero di vicinanza in questi giorni inusuali e colmi di incertezze che stiamo vivendo.
Il nostro Ernesto, operatore tuttofare, continua ogni giorno a tener conto dell’immobile e Antonella, la segretaria, sbriga le faccende amministrative. Nel frattempo il laboratorio di ceramica è stato ristrutturato grazie all’intervento della Città di Umago e aspetta le ceramiste. Ma la Comunità è triste, fredda e silenziosa. Mancano le voci e le corse dei bambini e dei ragazzi su e giù per le scale, con Antonella che, cercando di ripristinare l’ordine, fa ancora più baccano; mancano la musica energica del fitness, il coro, il ballo, la ginnastica, il cicaleccio delle attiviste che si dedicano al ricamo, la filodrammatica, le uscite, le conferenze, i telefoni che squillano…
Ora è necessario resistere e continuare a rispettare le regole, a partire da quella più importante di restare a casa e di uscire solo per necessità non rimandabili. Speriamo che nelle prossime settimane si possa vedere i contagi decrescere al punto da permetterci di programmare il ritorno alle nostre vite, al lavoro, alle attività e alla dimensione sociale che tanto ci manca in questo momento.
Non vediamo l’ora di riabbracciarvi tutti e di organizzare un gran spettacolo tutti assieme in piazza, davanti alla nostra Comunità. A nome di tutti rivolgiamo un ringraziamento speciale a chi in questo periodo difficile sta lavorando per combattere il contagio, curare i malati e garantire i servizi essenziali”, conclude la presidente del sodalizio umaghese.

Facebook Commenti