Instagram. Webinar di marketing digitale

La Comunità degli Italiani di Visignano e l’agenzia «Viendel» hanno organizzato un corso guidato dall’esperto Vedran Jugovac

Una parte del contenuto presentato

La Comunità degli Italiani “dott. Silvio Fortuna” di Visignano e la “Viendel” – un’agenzia nata 5 anni fa, basata inizialmente sul web development, ma che si è indirizzata poi verso i social – hanno organizzato il primo webinar riguardante il marketing digitale, che ha attirato l’attenzione di coloro che desiderano scoprire cose nuove e affascinanti su questo settore in costante sviluppo.

 

L’appuntamento online è stato condotto dall’esperto Vedran Jugovac. Il tema predominante è stata la nota piattaforma social Instagram, ovvero come sfruttarne appieno tutte le potenzialità. Il servizio di rete sociale, nato nel 2010, nel corso degli anni ha visto crescere in maniera esponenziale il numero degli iscritti, entrando nella top 10 dei siti più visitati al mondo e piazzandosi in sesta posizione. Il corso pertanto si è prefisso l’obiettivo di spiegare tutte le modalità operative del servizio, come usarlo in maniera proficua. Instagram offre l’opportunità di creare diverse tipologie di profili, a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere, impostandoli in linea con le proprie preferenze. Per iniziare con il piede giusto, bisogna scegliere un nome riconoscibile e originale, facile da ricordare e che non dia adito a interpretazioni errate. Bisogna poi selezionare una foto che riesca a raffigurare alla perfezione ciò che desideriamo condividere sul profilo, senza dimenticare quale sia il pubblico al quale ci rivolgiamo. Segue la scelta della tipologia del profilo (privato, aziendale o creator) e per finire la compilazione del cosiddetto “bio” o meglio l’inserimento di una descrizione – di 150 caratteri circa – che deve catturare l’attenzione di chi visiterà il profilo.
Serve impegno
La prima impressione è importantissima. Riuscire a trattenere l’utente per oltre 5 secondi, grazie a un’introduzione genuina e simpatica che contenga gli emoticon che ci rappresentano, significa che siamo sulla buona strada verso il successo.

Perciò, come ha specificato Vedran Jugovac all’inizio del corso, è fondamentale definire chi siamo, quali sono i nostri valori, a quale nicchia sono dedicati i nostri contenuti e di che tipo di identità visuale ha bisogno il nostro brand personale, senza tralasciare l’obiettivo principale, ovvero cercare di raggiungere il maggior numero di follower. Tutto ciò risulterà possibile condividendo contenuti originali, pubblicando foto, video e storie, che offrono la possibilità di presentare qualcosa di “unico” e che al contempo suscitano l’interesse degli altri utenti iscritti sulla piattaforma. Talvolta bisogna osare, ossia sperimentare: in base ai commenti ricevuti, e sarà possibile intuire che cosa riesca a fare più tendenza. È importante fare parecchie ricerche per trovare ispirazione dai profili maggiormente seguiti, cercando però di rimanere originali, fattore che viene sempre premiato. Nel caso il materiale condiviso ottenga un notevole numero di interazioni, è possibile acquisire il “consenso” dell’algoritmo che porta a una maggiore visibilità. Con una relativa regolarità dei post, un numero alto di interazioni positive, like e commenti, sulle immagini e i video condivisi, i contenuti pubblicati avranno la possibilità di venire maggiormente visualizzati e diventare virali.
Un piano settimanale
Il corso introduttivo si è concluso con il consiglio di realizzare un piano su base settimanale, ovvero presentare tre post, più le storie e usare uno stile di scrittura conciso e divertente, evitando assolutamente testi lunghi. Se non si aggiungono nuovi contenuti, si viene penalizzati dall’algoritmo e si rischia di vanificare in breve tempo tutto quanto di buono è stato fatto precedentemente.

Vedran Jugovac ha accennato che nel corso del secondo appuntamento verrà illustrata una strategia precisa per applicare tutto ciò che è stato spiegato durante il webinar. La partecipazione al corso è gratuita per i soci dell’Unione Italiana ed è offerta dalla CI di Visignano.

Facebook Commenti