Incendio alla SE Veruda causato da un bengala?

Foto: Srecko Niketic/PIXSELL

Le fiamme, il fumo, la paura. Tanta. Momenti davvero concitati e di grande tensione, sabato sera, a Pola, dove si è sviluppato un incendio nella sede della Scuola elementare di Veruda. Le fiamme sono state fortunatamente domate in breve tempo dai Vigili del fuoco, il cui tempestivo intervento ha evitato che l’incendio potesse estendersi alle abitazioni adiacenti. Stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto effettuate dagli addetti ai lavori, pare che l’incendio sia partito dal tetto dell’istituto scolastico, da dove si è poi propagata velocemente, anche a causa del forte vento, a un’altra ala della scuola, trasformatasi in pochissimo tempo in una spirale di fuoco sotto gli occhi attoniti dei residenti della zona, che notato il fumo e poi le fiamme hanno immediatamente allertato i Vigili del fuoco che, come evidenziato in precedenza, hanno evitato danni ben maggiori sia all’edificio scolastico che alle abitazioni circostanti, ma soprattutto alle persone. Infatti, nell’incendio nessuno è rimasto ferito.
Da fonti ufficiose si apprende che l’incendio ha interessato la parte superiore (esterna) del tetto. Le fiamme pare non abbiano, invece, raggiunto il locale caldaia, come invece sostenuto in un primo momento. Il rogo non ha investito nemmeno gli spazi interni e le aule dell’elementare. Secondo i tanti testimoni oculari, l’incendio sarebbe stato provocato da un bengala lanciato sul tetto da un gruppo di ragazzi, che qualche minuto prima dello scoppio del rogo di trovavano sul campo sportivo di fianco alla Scuola, intenti a lanciare petardi e accendere fumogeni. Alcuni residenti della zona sono riusciti anche a fotografare il gruppo. Naturalmente, le fotografie sono state consegnate alle forze dell’ordine, che stanno ora indagando. Sabato sera, sul posto dell’incendio, si sono recati i due vicesindaci, Robert Cvek ed Elena Puh Belci, che hanno tenuto a ringraziare i Vigili del fuoco, il cui intervento ha evitato che le fiamme distruggessero la Scuola elementare di Veruda e che si ripetesse il dramma della Scuola elementare di Montegrande, completamente distrutta dalle fiamme anni fa e successivamente ricostruita. L’accaduto è stato commentato anche dal primo cittadino, Boris Miletić, che ha duramente criticato e condannato il comportamenti dei ragazzi, che avrebbe potuto cause danni molto più ingenti e gravi. “La Scuola si trova tra i palazzi e, anche per via del forte vento di sabato sera, le fiamme avrebbero potuto propagarsi alle abitazioni vicine, mettendo in pericolo la vita delle persone”, ha concluso il sindaco.

Facebook Commenti