In vacanza a Parenzo da oltre mezzo secolo

Edith e Leonhard Backer di Colonia hanno soggiornato per la prima volta nella città della Basilica Eufrasiana nel 1969; da allora sono tornati ogni anno

I coniugi Backer con Loris Peršurić e Nenad Velenik

Quando nel 1969 i coniugi Backer di Colonia hanno soggiornato a Parenzo per la prima volta, non avrebbero certo immaginato che lo avrebbero fatto anche nei prossimi 50 anni, anche più volte all’anno. Per premiare la fedeltà di Edith e Leonhard Backer alla destinazione turistica, il sindaco, Loris Peršurić e il direttore della Pro loco, Nenad Velenik, li hanno accolti in Municipio, regalando alla coppia oggi ultraottantenni due monografie della città della Basilica Eufrasiana, una di cartoline vecchie di Parenzo, così come se la ricordano loro stessi, l’altra della Parenzo odierna, a testimonianza dell’enorme sviluppo della città nell’arco di mezzo secolo.
Per il loro primo soggiorno avevano scelto gli impianti della Zelena laguna; oggi preferiscono la loro barca, oppure una sistemazione presso gli affittacamere privati. I coniugi Backer concordano come molte cose siano cambiate; quello che rimane immutato è il fascino della città e l’ospitalità della gente. In tutti questi anni hanno esplorato il Parentino, dal Canale di Leme al Quieto, in ogni suo angolo, per cui oramai lo conoscono alla perfezione. A causa della situazione epidemiologica, quest’anno non hanno visitato tutti i posti che avrebbero voluto, ma le restrizioni e i controlli al confine imposti dal Covid-19, non li hanno scoraggiati, tanto che hanno trascorso a Parenzo ben 10 settimane.
Se è vero che un ospite soddisfatto è il migliore ambasciatore del turismo, allora i coniugi Backer in tutti questi anni hanno ampiamente promosso la destinazione turistica, riportando ad amici e conoscenti le proprie impressioni positive delle vacanze. Per questo Peršurić e Velenik li hanno ringraziati di cuore, augurando loro di tornare a soggiornare a Parenzo ancora per tanti anni.

Facebook Commenti