Granciporri, bontà che fa… Festa

Un successo la settima edizione della manifestazione di Fontane

0
Granciporri, bontà che fa… Festa
Festa dei granciporri. Foto: DENIS VISINTIN

È stata un successo l’VIII edizione della Festa dei granciporri (Fešta od grmali) di Fontane, organizzata dal Comune e dall’Ente turistico di Fontane sulla riva locale. Una festa che di anno in anno cresce di qualità e che sta diventando un atteso incontro di fine stagione. Così la direttrice dell’Ente turistico di Fontane, Ana Milohanović Čehić, che abbiamo incontrato dinanzi al tendone: “L’atmosfera è allegra fin dalla mattinata. Sotto il tendone ci sono sei squadre in gara di preparazione del brodetto di granciporri. A mezzogiorno è iniziato il programma musicale, con l’Alfa time band. Dinanzi al tendone, dov’è stata allestita l’offerta enogastronomica, suonano i Žurnada band. Le sei squadre in gara sono “Loze” di Fontane, “ Shark” di Orsera, “Munjeni opatijci” (i “Matti abbaziani) con la finalista dello show televisivo “3,2,1 kuhaj” (“3,2,1 cucinate) Doris Vlah e il cantante Dražen Turina Šajeta, “Kreke” di Castellier, “Veseli istrijani” (“Allegri istriani”) di Parenzo e i pescatori di Salvore. Sono squadre che volentieri concorrono e si rimettono al palato della giuria. Il granciporro a Fontane è chiamato grmal (nella variante dialettale slava, n.d.a.), in croato grmalj, grancipor o granciporro in italiano. Si tratta d’una delizia, di uno dei granchi più appetibili adriatici. L’Ente turistico di Fontane ha assicurato per la festa 150 kg di granciporri, suddivisi tra le sei squadre, per un totale di 750 – 800 porzioni messi in vendita (al prezzo di 50 kn a porzione, n.d.a.), vendute con qualche contorno, spaghetti, polenta, pasta. Sotto il tendone c’è pure l’angolino dolce, con le socie dell’Associazione “Loze” che hanno messo in vendita dolci preparati in casa.
La giuria era composta dal professore parentino d’arte culinaria Stanislav Poropat, dai cuochi professionisti Paolo Šverko e David Parencan, dalla giornalista in pensione Vesna Medvedec Buršić e da Mario Ipsa, il più anziano pescatore di Fontane. Hanno vinto il primo premio i “Munjeni opatijci”, seconde sono giunte le “Kreke” di Castellier, terza la “Shark” di Orsera.
La Festa dei granciporri è giunta a coronamento di una stagione turistica di successo, andata ben oltre le previsioni iniziali. Così in merito la direttrice Milohanović Čehić: “ Siamo molto contenti dell’andamento turistico. I risultati conseguiti hanno superato quelli dell’anno record 2019.Da Capodanno al 3 di settembre abbiamo conseguito qualcosa in più di 250.000 arrivi e 1.896.000 pernottamenti, ossia un aumento del 15% degli arrivi e dell’11% di pernottamenti.”

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display