Gli auguri in musica della CI di Cittanova

Il “Cittanova vocalensemble”

Il gruppo vocale “Cittanova vocalensamble” della CI locale ha regalato un concerto per le festività natalizie presso il Museo “Lapidarium”, che ha visto come ospiti gli alunni della Scuola elementare italiana locale. Il Cittanova vocalensemble, oggi diretto dal maestro Giuliano Goruppi, è un gruppo tutto al femminile nato nel 1993 all’interno della Comunità degli Italiani di Cittanova, con il proposito di esplorare il mondo del canto gregoriano, della polifonia vocale rinascimentale sacra e profana nello stile “a cappella”, quello della produzione contemporanea, moderna e delle musica popolare. Il gruppo, conosciuto su numerose scene musicali, per l’occasione ha proposto in modo professionale le impegnative Stella splendens, Oh guardate, La notte di Natale, Nell’apparir del sempiterno sole, Kommt heut das kin, Ave Maris Stella, Mille Cherubini, An Irish blessing, Joy to the world, Go tell it to the mountain e un intermezzo di due brani del periodo rinascimentale. La SEI ha aderito all’invito, anche se già in vacanza e gli alunni hanno partecipato al programma con sentimento, brio e orgoglio per dimostrare ai genitori e agli ospiti tutte le belle canzoni e poesie che sono riusciti a imparare in un tempo ristretto, a causa dello sciopero. La quarta classe ha portato in scena ben tre pezzi, eseguiti soavemente al flauto: Balletto campestre, Passeggiata a Rio de Janeiro e Il ritorno di Re Artù. È seguita la bellissima “Lo zampognaro”, poesia di Gianni Rodari, dopo di che il coro della SEI e i minicantanti della CI, guidati da Vesna Jugovac Pavlović, hanno intonato la conosciutissima “A Natale puoi”. È seguito un alternarsi di poesie e canzoni natalizie che hanno visto protagonisti i più bei testi sul Natale, sul presepe, sulla stella cometa, sull’albero di Natale e su quell’atmosfera magica che solo questo periodo festivo regala.
Tra il numeroso pubblico, il presidente della Giunta esecutiva comunitaria, Glauco Bevilaqua, Denise Zlobec, vicepresidente della CI ed Eva Fernetich, direttrice della SEI locale.

Facebook Commenti