G. Martinuzzi. Ritratto in dono alla CI di Albona

Nel 177.esimo anniversario della nascita della «maestra dei poveri», l’artista albonese Alida Blašković Koroljević ha regalato la sua opera al sodalizio che ne porta con orgoglio il nome

Daniela Mohorović, Alida Blašković Koroljević e Federika Mohorović Čekada

In occasione del 177.esimo anniversario della nascita di Giuseppina Martinuzzi (1844 – 1925), che ricorre il 14 febbraio, l’artista albonese Alida Blašković Koroljević ha regalato un suo ritratto della grande insegnante, pedagogista, letterata e socialista albonese alla Comunità degli Italiani di Albona, che porta il nome della Martinuzzi. A prendere in consegna il regalo è stata Daniela Mohorović, presidente della CI di Albona, la quale, nella stessa occasione, ha accolto negli spazi del sodalizio la vicesindaco Federika Mohorović Čekada.

 

Dopo la consegna del lavoro, pubblicato pure nel libro “Vrajže Istrijanke” (Istriane indiavolate) dell’albonese Daniel Mohorović, le partecipanti all’incontro hanno visitato il Teatrino, una delle strutture culturali più belle del centro storico di Albona, in cui lo scorso anno sono stati portati a termine dei lavori di restauro durati tre anni e finanziati dalla Città di Albona, dall’Unione Italiana (grazie anche ai fondi del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale della Repubblica Italiana) e da alcune aziende italiane operanti nella Zona imprenditoriale di Vines.

L’autrice del ritratto ha sottolineato la sua soddisfazione per aver potuto regalarlo proprio alla Comunità degli Italiani, che porta con orgoglio il nome della “maestra dei poveri”, un’intellettuale oggi conosciuta anche per la sua lotta per i diritti degli oppressi, per l’uguaglianza tra i popoli e per quella tra uomini e donne.

La deposizione dei fiori sulla tomba di Giuseppina Martinuzzi

La presidente della CI ha ringraziato l’artista del prezioso lavoro, mentre la vicesindaco Mohorović Čekada ha rilevato che dal ritratto traspare la forza e il grande cuore della Martinuzzi. “Gli spazi della CI sono oggi ancora più belli”, ha aggiunto la vicesindaco, la quale ieri mattina ha partecipato pure alla tradizionale cerimonia di commemorazione tenutasi presso il cimitero albonese dinanzi alla tomba di Giuseppina Martinuzzi.

Vi ha presenziato pure la presidente della CI albonese, oltre al presidente della Giunta esecutiva del sodalizio Tullio Vorano, all’attivista Marija Vorano e alla rappresentante del Museo civico di Albona Olja Višković. Nell’occasione sulla tomba dell’illustre albonese è stata deposta una corona di fiori.
Il 177.esimo della nascita di Giuseppina Martinuzzi viene celebrato anche dalla Biblioteca civica di Albona. Una parte del programma, con cui quest’istituzione continua con la sua tradizione dedicata alla Martinuzzi, si tiene questa volta nel mondo virtuale: nel corridoio della sua sede, la Biblioteca ha deciso invece di proiettare un video sul tema della vita e dell’opera della Martinuzzi. Inoltre, fino al 19 febbraio rimane visitabile negli stessi spazi l’esposizione dei volumi della Raccolta territoriale della Biblioteca civica intitolata “Giuseppina”.

Facebook Commenti