Fiera internazionale dell’architettura: un generatore di sviluppo regionale

Inaugurata ieri al palasport di Žatika la seconda edizione di PromoArh, aperta fino a domani

0
Fiera internazionale dell’architettura: un generatore di sviluppo regionale
L’ambiente espositivo nel palasport di Žatika. Foto: WWW. POREC.HR

Con l’intonazione degli inni nazionale e regionale, è stata inaugurata ieri, al palasport di Žatika, PromoArh, la Fiera internazionale dell’architettura, delle attrezzature e degli arredi, che rimarrà aperta fino a domani. La Fiera è alla sua seconda edizione, dopo l’esordio nel 2019, con in agenda conferenze, esposizioni e pannelli di discussione in cui si tratteranno le novità e le problematiche del settore. L’organizzazione è firmata dallo Studio 053 di Parenzo.

Un dettaglio degli spazi espositivi esterni.
Foto: WWW. POREC.HR

Intervenendo alla cerimonia inaugurale, moderata da Jelena Vitasović, la direttrice della Fiera e dello Studio 053 Ivana Štiković ha salutato il ritorno di quest’incontro, la cui organizzazione, come ha rilevato, dopo la pausa dovuta al Covid, è stata una sfida. Ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione, ha auspicato che l’incontro favorisca i contatti d’affari. Per Jasna Jaklin Majetić, presidente della Camera regionale d’Economia di Pola, la Fiera rappresenta un generatore di sviluppo, grazie anche al ricco programma d’eventi e incontri, che gioveranno sia ai produttori, che agli imprenditori edili e ai fruitori dei servizi. Jaklin Majetić ha ricordato pure l’impegno della Camera d’Economia nazionale nel favorire il settore durante la pandemia. Il presidente della Camera dell’Artigianato regionale Robert Momić ha ricordato la sponsorizzazione del 25% da parte dell’ente dei costi di partecipazione alla Fiera per i propri membri e il sostegno all’organizzazione d’alcuni pannelli di discussione. Il sindaco di Parenzo Loris Peršurić, dal canto suo, s’è detto soddisfatto del ritorno di quest’evento a Parenzo, città che sta assumendo sempre più i connotati fieristici. Il presidente della Regione Boris Miletić si è infine soffermato sulla sostenibilità e sull’identità dell’ambiente istriano, non sempre rispettati, in una Regione in cui tutto è pianificato e che tende all’eccellenza anche nella convivenza con il suo habitat.

Il sindaco Loris Peršurić al microfono durante la cerimonia inaugurale.
Foto: WWW. POREC.HR

A parte qualche “ buon giorno”, la cerimonia inaugurale ha peccato per quanto riguarda il rispetto del bilinguismo.
PromoArh è il primo appuntamento regionale del genere, con un programma espositivo incentrato su tutti gli aspetti del settore edile, dai materiali d’uso alle attrezzature e agli strumenti. La parte educativa intende essere un punto d’incontro, di scambio d’idee e di esperienze fra gli esperti.
La Fiera sarà aperta al pubblico anche oggi e domani dalle ore 10 alle 19. I biglietti d’entrata, del costo di 30 kune, si possono acquistare in rete, sul sito www.promoarh.com, dove si può consultare pure il programma della manifestazione. La Fiera Promoarh gode del patrocinio della Regione istriana, della Città di Parenzo, delle Camere d’Economia nazionale e regionale, delle Camere nazionali degli ingegneri edili e degli architetti, nonché degli Enti turistici regionale e cittadino.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display