Ferić e l’Sdp non si arrendono ancora…

Vili Bassanese e Danijel Ferić in conferenza stampa

Cinquantaquattro voti che fanno la differenza e alimentano sospetti. I socialdemocratici hanno i loro dubbi sulla correttezza dell’operazione di voto. Il sindaco di Umago Vili Bassanese, ancora in veste di capo della campagna elettorale di Danijel Ferić, ha dichiarato: “Complimenti a Miletić se è stata una vittoria senza macchie, ma qua si dubita. Dai primi risultati a quelli ufficiali delle elezioni devono passare 48 ore e soltanto allora sarà la fine. Si può richiedere la ripetizione dello spoglio delle schede se vi sono forti indizi di broglio elettorale, cosa che vedremo di accertare nell’arco di queste 48 ore”, ha detto Bassanese in conferenza stampa nella sede polese del Partito socialdemocratico affollata come nessuna prima.
E il diretto interessato, Danijel Ferić? Stanco ma raggiante, Ferić incassa lodi e dichiara: “Che cosa devo dirvi? Nonostante questo scarto di 54 voti, il mio cuore è colmo di gioia e oggi è grande come l’Istria. Ieri i cittadini dell’Istria hanno detto di volere un’Istria diversa, una Regione moderna che dia a tutti le stesse opportunità. Non mi interessa la questione dei brogli, di questo si occupino i legali, io per me mi sento vincitore comunque vada a finire. Filip Zoričić ha realizzato una vittoria grandiosa, il nostro Damir Kajin a Pinguente idem, Suzana Jašić a Pisino la stessa cosa. Gallignana, Portole, Verteneglio, sono località in cui l’opposizione ha conquistato il potere…”.

Il servizio completo sulla Voce in edicola martedì 1 giugno, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

Facebook Commenti