Cittanova. Ecco i nomi dei cittadini benemeriti

Il Premio alla carriera a Roberto Bradić per il contributo allo sviluppo della località costiera

Una veduta aerea di Cittanova

All’ultima seduta del Consiglio cittadino di Cittanova, la seconda nel nuovo mandato, sono stati resi noti i nomi dei premiati di quest’anno, che saranno insigniti dei riconoscimenti nell’ambito dei festeggiamenti per la Giornata della Città, che si celebra il 28 agosto, nella ricorrenza di San Pelagio.

 

Il Premio della Città di Cittanova sarà conferito a Roberto Bradić, per l’eccezionale contributo allo sviluppo sociale, economico e infrastrutturale di Cittanova. Il suo contributo è iniziato come direttore della maglieria Umbert Gorjan di Cittanova, dalla fine degli anni 70 ai primi anni 80 del secolo scorso, quando questa fabbrica di successo raggiungeva l’apice ed era uno dei più importanti esportatori. Successivamente, dal 1986 al 1993, Bradić è stato presidente della Giunta esecutiva dell’ex Comune di Buie, all’epoca uno dei Comuni più sviluppati, quando Cittanova conobbe un significativo sviluppo. Bradić ha inoltre svolto un ruolo importante durante la Guerra patriottica, contribuendo attivamente a sistemare molti profughi nelle strutture alberghiere locali. Ha inoltre ricoperto importanti incarichi dirigenziali come presidente dei Consigli d’amministrazione di grandi aziende quali OMV Croatia, Puris e AB Maris, nonché presidente dei Consigli di sorveglianza della Laguna Novigrad e della Kamenolom Buje. Per il suo impegno professionale ha ricevuto numerosi riconoscimenti, cui il premio per l’imprenditore dell’anno dell’Associazione nazionale dei manager e imprenditori. Oggi è socialmente impegnato anche dopo il pensionamento. Negli ultimi anni è presidente del Club di calcio locale, che ha portato a ottenere grandi successi.

Roberto Bradić

Targhe della Città

Per la sua lunga carriera nel campo della sanità, al dottor Krešimir Dadić sarà conferita invece la Targa della Città di Cittanova. Dottore in odontoiatria, ha aperto uno studio dentistico a Cittanova nel 1998. Oggi impiega dieci dipendenti, assieme ai quali fornisce ai propri pazienti numerosi servizi odontoiatrici, da quelli di base a quelli più impegnativi, come l’implantologia e la riabilitazione chirurgico-protesica orale. Con la qualità dei servizi, le attrezzature moderne e il costante investimento nella formazione dei dipendenti, il medico e il suo studio sono da anni un punto di riferimento per moltissimi clienti anche internazionali, contribuendo così all’ulteriore promozione di Cittanova.

Krešimir Dadić

La seconda delle tre Targhe cittadine andrà all’organizzazione locale della Croce rossa del Buiese, per il pluriennale impegno sul fronte umanitario e sociale, a favore dei gruppi più vulnerabili in tutto il comprensorio dell’ex Buiese, ma anche in un contesto più ampio, quando se ne presenta la necessità. Tra le attività più recenti va sottolineato l’importante ruolo di quest’organizzazione umanitaria nel periodo della pandemia, quando numerosi volontari hanno reso più facile la vita quotidiana a numerose persone bisognose, sole e anziane in questa situazione di crisi. La Cr locale ha inoltre svolto un ruolo importante nel coordinamento delle attività con cui la popolazione locale ha aiutato le zone terremotate di Zagabria e della Banovina. Tra le iniziative più importanti, vanno annoverati pure i progetti “Aiuto a domicilio”, attraverso il quale gli anziani hanno incontrato varie forme di cura e assistenza a domicilio e “Non siete soli, ci siamo qua noi” (S nami niste sami), che aiuta le persone a rischio di povertà.

Targa cittadina, infine pure all’artigianato Červar, per i tanti anni d’attività economica di successo. I proprietari e fondatori dell’artigianato, i coniugi Rožana e Franko Červar, dal 1995 si occupano con successo dell’allevamento di pollame e della produzione di uova di gallina nell’allevamento di loro proprietà. Inoltre, da oltre trent’anni, si dedicano con successo all’olivicoltura. Attualmente coltivano circa 2mila olivi, dai quali ricavano un extravergine che ha vinto numerose medaglie e riconoscimenti in tutto il mondo. Per la qualità del prodotto sono state loro conferite medaglie d’oro e di platino ai Saloni dell’olio d’oliva di New York, Dubai, Londra e Berlino. Dal 2014 i loro prodotti sono inoltre inseriti nella Flos Olei, guida leader mondiale agli oli d’oliva. L’impegno e il duro lavoro della famiglia Červar e del loro artigianato, che impiega quattro dipendenti fissi e una quindicina di stagionali durante il periodo della raccolta delle olive, rappresentano certamente un esempio positivo nel territorio cittanovese, contribuendo con la qualità dei prodotti alla promozione del territorio nel mondo.

Facebook Commenti